FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Le Cartoniadi come occasione sociale

di Paolo Hutter
del 22 ottobre 2014

A  novembre   le 9 circoscrizioni di Milano e i 23 quartieri storici di Torino sono in …

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Pedonalizzazioni low cost

di Giulio Gonella
del 04 ottobre 2014

Continuo a non capire perché tutte le volte che si parla di pedonalizzazione a Torino si c…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Una notizia buona e una cattiva

di Giuseppe Piras
del 30 luglio 2014

I giornali riportano una notizia buona e una cattiva. La notizia cattiva è che il Mini…

Leggi tutti i post

Mobilità > Sosta e ZTL
> Trasporto pubblico

Mobilità sostenibile nel centro storico di Napoli: le iniziative del comune


 

L'assessore alla Mobilità Anna Donati ha presentato le proposte: maxi Ztl, nuove aree pedonali, incremento del trasporto pubblico e disincentivi all'utilizzo dell'auto. Tutto finalizzato alla riduzione dell'inquinamento acustico ed atmosferico. Da fine luglio la fase pilota

 

venerdì 15 luglio 2011 16:21

 

Mobilità sostenibile nel centro storico di Napoli: le iniziative del comune
clicca sull'immagine per ingrandire

L'Assessore alla Mobilità del comune di Napoli Anna Donati ha presentato la proposta di una maxi ZTL e di nuove aree pedonali del Centro Storico che sarà inviata alle Municipalità e illustrata alle Associazioni dei Commercianti, alle Categorie e a tutte le Associazioni del Centro Storico che saranno consultate sul pacchetto di provvedimenti. Un pacchetto di proposte che sarà attuato a partire da fine luglio, in modo progressivo, per essere poi attuato a pieno regime dal mese di ottobre.

Come previsto nel programma del Sindaco de Magistris, l'obiettivo è ridurre l'inquinamento acustico ed atmosferico, la congestione e il traffico di automobili, la sosta abusiva, l'uso illegale delle corsie preferenziali, migliorare la velocità del trasporto pubblico e aumentare gli spazi a disposizione dei pedoni per far tornare a respirare l'area centrale della città. Novità importante della nuova maxi ZTL è l'inclusione di via Duomo, che sarà dedicata al trasporto pubblico, ai residenti e ai veicoli per il carico e lo scarico merci. Ne risulteranno quindi valorizzate l'area storica del Duomo e la vocazione commerciale della via.

Trasporto pubblico. In alternativa all'utilizzo dell'automobile viene incentivato l'uso del trasporto pubblico e, in particolare, del sistema metropolitano su ferro. Sarà aumentato il numero delle aree disponibili per la sosta dei residenti e quello dei parcheggi utili a creare l'interscambio con il trasporto pubblico e verrà istituita una nuova linea di bus a servizio dell'area centrale che consentirà di accedere al Centro Storico in modo agevole.

Una campagna pubblicitaria illustrerà sia i provvedimenti di circolazione, sia le alternative per arrivare al centro di Napoli con i mezzi pubblici, magari lasciando l'auto nei parcheggi di interscambio.


 

 


 

ZappaMI

 

Meno rifiuti 2014

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (7)

Conai

 

Comieco Ricrea Corepla CiAl

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter