FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

A tu per tu con Terra Madre, una testimonianza dal Salone del Gusto

di Matteo Volpengo
del 27 ottobre 2014

Cibo, volti, sguardi. Poter viaggiare, nell’arco di poche decine di metri, dalle Filipp…

Le Cartoniadi come occasione sociale

di Paolo Hutter
del 22 ottobre 2014

A  novembre   le 9 circoscrizioni di Milano e i 23 quartieri storici di Torino sono in …

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Pedonalizzazioni low cost

di Giulio Gonella
del 04 ottobre 2014

Continuo a non capire perché tutte le volte che si parla di pedonalizzazione a Torino si c…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Una notizia buona e una cattiva

di Giuseppe Piras
del 30 luglio 2014

I giornali riportano una notizia buona e una cattiva. La notizia cattiva è che il Mini…

Leggi tutti i post

Sostenibilità > Varie

Capodanno, vademecum Ama per rispettare l'ambiente


 

Vademecum in dieci punti dell’azienda capitolina per l'ambiente valido per la notte del 31 dicembre e per i giorni successivi

 

venerdì 30 dicembre 2011 14:30

 

Capodanno, vademecum Ama per rispettare l'ambiente
clicca sull'immagine per ingrandire

Capodanno, tempo di festa ma anche di rifiuti in aumento. “La notte di San Silvestro e i giorni successivi, inclusa la settimana dell’Epifania”, ricorda Ama, “faranno crescere come sempre i quantitativi di alcune tipologie di rifiuti”. Da cui l’invito “a festeggiare rispettando l’ambiente”. E il sindaco Gianni Alemanno invita romani e turisti, dopo il concerto ai Fori Imperiali, a fermarsi per aiutare gli operatori ecologici Ama a ripulire l’area. Lo stesso Alemanno darà l’esempio, unendosi al personale al lavoro. “Un gesto simbolico contro il degrado”, ha detto il Sindaco, “un impegno per tenere a posto la nostra città”.

Capodanno in allegria ma rispettando Roma, dunque. “Bastano pochi gesti, come separare e conferire correttamente gli scarti, per non buttare via tutto indistintamente e avviare alle filiere di recupero i materiali riciclabili”, sottolinea l’azienda capitolina per l'ambiente. La stessa Ama spiega come fare, con un vademecum in dieci punti, valido per la notte del 31 dicembre e per i giorni successivi:

1) Non utilizzare petardi e fuochi d’artificio pericolosi e prodotti illegalmente: possono essere pericolosi sia per chi li usa che per gli operatori Ama che li dovranno rimuovere successivamente dalle strade.

2) La bottiglia di spumante, vuotata e sciacquata, va conferita nel cassonetto blu (raccolta differenziata dei contenitori in vetro, plastica, alluminio).

3) Il tappo in sughero, invece, va buttato nel cassonetto verde-grigio.

4) Le bottiglie di plastica, schiacciate, vanno conferite nel cassonetto blu.

5) Le lattine delle bibite vanno schiacciate e buttate nel cassonetto blu.

6) La carta da pacchi, ben piegata e ridotta di volume, va conferita nel cassonetto bianco (raccolta differenziata di carta e cartone).

7) Gli scarti alimentari (avanzi di cibo, frutta e verdura) vanno separati e conferiti in maniera differenziata dai 665 mila cittadini residenti nelle zone interessate dal servizio di raccolta della frazione organica (Colli Aniene, Decima, Massimina, Villaggio Olimpico, Torrino Sud, Trastevere, Aventino, San Saba, Testaccio, area monumentale del centro storico, Prati Fiscali, Tuscolano-Don Bosco, Laurentino 38, Appio-Tuscolano, Marconi, Aurelio-Irnerio, III e XVII Municipio). Nel resto della città gli scarti alimentari vanno invece conferiti nell’”indifferenziato” (cassonetto verde-grigio).

8) Piatti, posate e bicchieri di plastica, che si consiglia di usare con parsimonia, sono materiali non riciclabili e per questo vanno gettati nell’”indifferenziato” (colore verde-grigio).

9) Gli abeti di Natale naturali si potranno consegnare gratuitamente presso gli 11 centri fissi di raccolta Ama o presso le 128 postazioni mobili attive dal 7 al 16 gennaio prossimi. Verranno poi ripiantati o trasformati in compost, grazie alla tradizionale iniziativa post-Epifania di raccolta straordinaria degli alberi di Natale, curata da Ama, Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, TGR Lazio e Corpo Forestale dello Stato.

10) Abeti di Natale artificiali, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (televisori, computer, cellulari, ecc.), rifiuti ingombranti (librerie, scaffali, sedie, divani, quadri ecc.) vanno conferiti, gratuitamente, presso i centri fissi di raccolta aziendali o presso le 186 postazioni mobili di raccolta, attive in giorni e orari prefissati in tutti i Municipi della città o, a pagamento, tramite il servizio Riciclacasa, chiamando lo 060606.

Per informazioni su orari e materiali consegnabili: numero verde 800867035, www.amaroma.it.


 

 


Notizie correlate


» Albero di Natale fai da te. Rassegna di consigli e tendenze per rendere economiche e sostenibili le feste natalizie


 

ZappaMI

 

Meno rifiuti 2014

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (10)

Conai Forum CompraVerde

 

Corepla Ricrea CiAl Comieco

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter