FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Strisce blu: tra automobilisti, Comuni e mobilità nuova

di Giulio Gonella
del 01 aprile 2014

In questi ultimi giorni di annunci, polemiche e smentite, non è scontato ribadire il ruolo…

Treno perso, poi recuperato, telefono caduto, poi salvato. Rocambolismi

di Paolo Hutter
del 29 marzo 2014

Rocambolesco, conoscete il termine?  Dunque stamane  dovevo prendere  l' 8 e 5…

Pedalare è la risposta

di Giuseppe Piras
del 17 marzo 2014

Ci sono domande che ti spiazzano e anche se la risposta è lampante non è così…

Regno Unito: la Grande Distribuzione taglia le emissioni di Co2 del 25%

di Silvia Ricci
del 14 febbraio 2014

Meno 25% di emissioni di Co2 entro il 2020 come valore assoluto è il nuovo obiettivo per i…

Telelavoro uguale migliore qualità del vivere urbano

di Paolo Piacentini
del 06 febbraio 2014

L'iniziativa del Comune di Milano sul telelavoro o "lavoro agile" come è sta…

Neve e pedali: "Che faccio, lascio?"

di Bru Diarist
del 31 gennaio 2014

La neve che sta imbiancando alcune città del nord Italia in questi giorni della merla del …

C’è un mondo al di là delle Alpi

di Gabriele Del Carlo
del 28 gennaio 2014

Benvenuti a tutti in questa nuova pagina. Su questo blog non tratteremo molto di cosa si fa e…

"Cartesio? Neanche ricordo l’ultima volta che sono passati!”

di Lorenzo Fracastoro
del 17 gennaio 2014

Oggi, mentre sfrecciavo in bici davanti alla copisteria di Via Guastalla angolo Via Artisti,…

Leggi tutti i post

Sostenibilità > Varie

Capodanno, vademecum Ama per rispettare l'ambiente


 

Vademecum in dieci punti dell’azienda capitolina per l'ambiente valido per la notte del 31 dicembre e per i giorni successivi

 

venerdì 30 dicembre 2011 14:30

 

Capodanno, vademecum Ama per rispettare l'ambiente
clicca sull'immagine per ingrandire

Capodanno, tempo di festa ma anche di rifiuti in aumento. “La notte di San Silvestro e i giorni successivi, inclusa la settimana dell’Epifania”, ricorda Ama, “faranno crescere come sempre i quantitativi di alcune tipologie di rifiuti”. Da cui l’invito “a festeggiare rispettando l’ambiente”. E il sindaco Gianni Alemanno invita romani e turisti, dopo il concerto ai Fori Imperiali, a fermarsi per aiutare gli operatori ecologici Ama a ripulire l’area. Lo stesso Alemanno darà l’esempio, unendosi al personale al lavoro. “Un gesto simbolico contro il degrado”, ha detto il Sindaco, “un impegno per tenere a posto la nostra città”.

Capodanno in allegria ma rispettando Roma, dunque. “Bastano pochi gesti, come separare e conferire correttamente gli scarti, per non buttare via tutto indistintamente e avviare alle filiere di recupero i materiali riciclabili”, sottolinea l’azienda capitolina per l'ambiente. La stessa Ama spiega come fare, con un vademecum in dieci punti, valido per la notte del 31 dicembre e per i giorni successivi:

1) Non utilizzare petardi e fuochi d’artificio pericolosi e prodotti illegalmente: possono essere pericolosi sia per chi li usa che per gli operatori Ama che li dovranno rimuovere successivamente dalle strade.

2) La bottiglia di spumante, vuotata e sciacquata, va conferita nel cassonetto blu (raccolta differenziata dei contenitori in vetro, plastica, alluminio).

3) Il tappo in sughero, invece, va buttato nel cassonetto verde-grigio.

4) Le bottiglie di plastica, schiacciate, vanno conferite nel cassonetto blu.

5) Le lattine delle bibite vanno schiacciate e buttate nel cassonetto blu.

6) La carta da pacchi, ben piegata e ridotta di volume, va conferita nel cassonetto bianco (raccolta differenziata di carta e cartone).

7) Gli scarti alimentari (avanzi di cibo, frutta e verdura) vanno separati e conferiti in maniera differenziata dai 665 mila cittadini residenti nelle zone interessate dal servizio di raccolta della frazione organica (Colli Aniene, Decima, Massimina, Villaggio Olimpico, Torrino Sud, Trastevere, Aventino, San Saba, Testaccio, area monumentale del centro storico, Prati Fiscali, Tuscolano-Don Bosco, Laurentino 38, Appio-Tuscolano, Marconi, Aurelio-Irnerio, III e XVII Municipio). Nel resto della città gli scarti alimentari vanno invece conferiti nell’”indifferenziato” (cassonetto verde-grigio).

8) Piatti, posate e bicchieri di plastica, che si consiglia di usare con parsimonia, sono materiali non riciclabili e per questo vanno gettati nell’”indifferenziato” (colore verde-grigio).

9) Gli abeti di Natale naturali si potranno consegnare gratuitamente presso gli 11 centri fissi di raccolta Ama o presso le 128 postazioni mobili attive dal 7 al 16 gennaio prossimi. Verranno poi ripiantati o trasformati in compost, grazie alla tradizionale iniziativa post-Epifania di raccolta straordinaria degli alberi di Natale, curata da Ama, Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, TGR Lazio e Corpo Forestale dello Stato.

10) Abeti di Natale artificiali, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (televisori, computer, cellulari, ecc.), rifiuti ingombranti (librerie, scaffali, sedie, divani, quadri ecc.) vanno conferiti, gratuitamente, presso i centri fissi di raccolta aziendali o presso le 186 postazioni mobili di raccolta, attive in giorni e orari prefissati in tutti i Municipi della città o, a pagamento, tramite il servizio Riciclacasa, chiamando lo 060606.

Per informazioni su orari e materiali consegnabili: numero verde 800867035, www.amaroma.it.


 

 


Notizie correlate


» Albero di Natale fai da te. Rassegna di consigli e tendenze per rendere economiche e sostenibili le feste natalizie


 

Rainbow MagicLand

 

Minori incassi dalla sosta. Perchè?

Da Torino a Messina, passando per Milano e Bologna. Negli ultimi anni i bilanci comunali hanno visto entrare sempre meno incassi dalle strisce blu, con cali progressivi fino a 8-9 punti percentuali sull’anno precedente




» commenti (0)

Conai

 

Corepla Comieco Ricrea CoReVe Rilegno CiAl

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter