FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

"Stati Generali della Green Economy": posto sbagliato, momento sbagliato?

di Gianluca Bertazzoli
del 26 novembre 2014

Sono passate più di due settimane dalla fine di Ecomondo, che ha ospitato per la terza volta come “f…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Discorsone sulle Cartoniadi di Torino (con proposte forti in fondo)

di Paolo Hutter
del 07 novembre 2014

Partiamo in salita con queste prime Cartoniadi torinesi. La carta e il cartone raccolti da Cartes…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

A tu per tu con Terra Madre, una testimonianza dal Salone del Gusto

di Matteo Volpengo
del 27 ottobre 2014

Cibo, volti, sguardi. Poter viaggiare, nell’arco di poche decine di metri, dalle Filipp…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Mobilità > Sosta e ZTL

Mobilità a Milano. Ecco che cosa cambia dall'Ecopass all' Area C


 

L’esperienza Ecopass è terminata venerdì 30 dicembre, mentre il 16 gennaio prenderà il via la congestion charge Area C. Obiettivo principale, la riduzione del traffico. Stop definitivo all’interno della Cerchia dei Bastioni dei diesel Euro 3, in aggiunta ai veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, già fermati dalla Regione nei 6 mesi invernali

 

lunedì 02 gennaio 2012 10:40
(ultima modifica martedì 10 gennaio 2012 19:00)

 

Mobilità a Milano. Ecco che cosa cambia dall'Ecopass all' Area C
clicca sull'immagine per ingrandire

L’esperienza Ecopass è terminata venerdì 30 dicembre, mentre il 16 gennaio prenderà il via la congestion charge Area C. Il cambiamento più rilevante riguarda l’obiettivo principale del provvedimento, che diventa la riduzione del traffico. Altra novità sostanziale con l’entrata in vigore di Area C è lo stop definitivo all’interno della Cerchia dei Bastioni dei diesel Euro 3, in aggiunta ai veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, già fermati dalla Regione nei 6 mesi invernali.

Dal 16 gennaio la rete dei trasporti Atm sarà potenziata soprattutto nelle ore di punta, con l’estensione di questa fascia almeno fino alle 10 per le tre linee del metrò. Saranno aumentate le corse sulla M1, prolungate tre linee di autobus (37 fino a Cavour, 67 fino a Cairoli, 74 fino a Sant’Ambrogio) e aumentate le frequenze dei mezzi (autobus 39, 50, 54, 61, tram 3, 15, 24, 27, circolare 94).

Con Area C viene semplificato il titolo di ingresso: 5 euro per tutti, ad eccezione dei residenti (che beneficiano di 40 ingressi giornalieri gratuiti e, successivamente, di una tariffa agevolata di 2 euro) e dei veicoli di servizio (che possono scegliere tra due opzioni: 3 euro senza sosta o 5 euro con 2 ore di sosta). Ulteriore novità di Area C è che le risorse provenienti dal pagamento degli ingressi saranno reinvestite per la mobilità sostenibile nell’area metropolitana.

Restano invariati, invece, i giorni di attivazione (dal lunedì al venerdì), gli orari (dalle 7.30 alle 19.30), i varchi d’accesso (43, di cui 7 a uso esclusivo dei mezzi pubblici).

Il confronto Ecopass - Area C

Restano invariati i giorni, gli orari e i varchi: Dal lunedì al venerdì (feriali), dalle 7.30 alle 19.30, nei 43 varchi della Ztl Cerchia dei Bastioni (36 per le auto private e 7 a uso esclusivo dei mezzi pubblici).

Titoli d’ingresso giornalieri
Ecopass: Giornaliero 2 euro, Giornaliero 5 euro, Giornaliero 10 euro (in base a classe di inquinamento)
Area C: Giornaliero 5 euro, Giornaliero “veicolo residente” 2 euro (previa registrazione), Giornaliero “veicolo di servizio” 3 euro (previa registrazione), Giornaliero “veicolo di servizio” 5 euro (solo presso i parcometri e previa registrazione)

Titoli di ingresso multipli

Ecopass: Ingresso multiplo 20 euro, Ingresso multiplo 50 euro, Ingresso multiplo 100 euro
Area C: Multiplo giornaliero 30 euro, Multiplo giornaliero 60 euro

Abbonamenti residenti

Ecopass: Annuale 50 euro, Annuale 125 euro, Annuale 250 euro (in base a classe di inquinamento)
Area C: Non sono previsti abbonamenti ma un pacchetto di 40 ingressi giornalieri gratuiti

Accesso senza titolo d’ingresso

Ecopass: Classe I (veicoli Gpl, metano, ibridi ed elettrici), Classe II (auto, merci e autobus benzina Euro 3, 4 e successivi, auto merci e autobus diesel Euro 4 con fap (se installato successivamente, Euro 5) e successivi. Moto e motorini)
Area C: Auto elettriche. Moto e motorini. Fino al 31/12/2012 auto ibride, bifuel, alimentate a metano e Gpl

Accesso con titolo d’ingresso
Ecopass: Classe III (auto, merci e autobus benzina Euro 1 e 2), Classe IV (auto e merci benzina Euro 0, auto diesel Euro 1, 2 e 3, merci diesel Euro 3, autobus benzina Euro 0 e diesel Euro 4, auto e merci diesel Euro 4 senza fap), Classe V (auto diesel Euro 0, merci diesel Euro 0, 1 e 2, autobus diesel Euro 0, 1, 2 e 3)
Area C: Auto benzina Euro 1, 2, 3, 4 e 5, Auto diesel Euro 4 e 5, Fino al 31 dicembre 2012: diesel Euro 3 di residenti e assimilati. Fino al 31 dicembre 2012: diesel Euro 3 veicoli “di servizio”

Divieto d’accesso
Ecopass: Nessuna categoria di veicoli
Area C: Auto diesel Euro 0, 1, 2, 3 (eccetto autorizzati). Auto benzina Euro 0, veicoli di lunghezza
superiore a 7 metri


 

 


Area C, PDL e Lega a caccia di firme [0,17 MB]

da Il Giornale del 02.01.2012


 

Area C, le imprese si ribellano [0,20 MB]

da Il Corriere del 03.01.2012


 

 


Notizie correlate


» Area C: Pisapia scrive ai milanesi e gli assessori si preparano ad incontrare i cittadini


» Area C, telecamere per il traffico e ticket anche nei parcometri


» Area C, arrivano gli sportelli per la registrazione


» Area C, la campagna informativa del Comune


» Area C, l'informazione arriva sul web


» Area C, due milioni di volantini in distribuzione


» Area C, le informazioni per i residenti


» Dall'Ecopass all'Area C: il dossier Amat


 

Amsa spalatori

 

ZappaMI cariplo ok

 

Formichine salvacibo

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (13)

Conai

 

Corepla CiAl Ricrea Comieco

 

Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter