FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Invasioni digitali anche nel Lodigiano, 24 aprile – 4 maggio 2014

di Michele Merola
del 22 aprile 2014

In questo blog si sostiene convintamente che la cultura e il turismo dovrebbero essere la risorsa…

Strisce blu: tra automobilisti, Comuni e mobilità nuova

di Giulio Gonella
del 01 aprile 2014

In questi ultimi giorni di annunci, polemiche e smentite, non è scontato ribadire il ruolo…

Treno perso, poi recuperato, telefono caduto, poi salvato. Rocambolismi

di Paolo Hutter
del 29 marzo 2014

Rocambolesco, conoscete il termine?  Dunque stamane  dovevo prendere  l' 8 e 5…

Pedalare è la risposta

di Giuseppe Piras
del 17 marzo 2014

Ci sono domande che ti spiazzano e anche se la risposta è lampante non è così…

Regno Unito: la Grande Distribuzione taglia le emissioni di Co2 del 25%

di Silvia Ricci
del 14 febbraio 2014

Meno 25% di emissioni di Co2 entro il 2020 come valore assoluto è il nuovo obiettivo per i…

Telelavoro uguale migliore qualità del vivere urbano

di Paolo Piacentini
del 06 febbraio 2014

L'iniziativa del Comune di Milano sul telelavoro o "lavoro agile" come è sta…

Neve e pedali: "Che faccio, lascio?"

di Bru Diarist
del 31 gennaio 2014

La neve che sta imbiancando alcune città del nord Italia in questi giorni della merla del …

C’è un mondo al di là delle Alpi

di Gabriele Del Carlo
del 28 gennaio 2014

Benvenuti a tutti in questa nuova pagina. Su questo blog non tratteremo molto di cosa si fa e…

"Cartesio? Neanche ricordo l’ultima volta che sono passati!”

di Lorenzo Fracastoro
del 17 gennaio 2014

Oggi, mentre sfrecciavo in bici davanti alla copisteria di Via Guastalla angolo Via Artisti,…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Energia e Clima > Risparmio energetico
> Edilizia ecoefficiente

Efficienza, nel Dl liberalizzazioni un piano per costruire nuove scuole ecosostenibili?


 

Si torna a parlare della necessità di migliorare l'efficienza energetica degli istituti scolastici italiani. Il governo sembrerebbe intenzionato ad avviare la costruzione di nuovi immobili a basso impatto ambientale

 

lunedì 16 gennaio 2012 14:45

 

Efficienza, nel Dl liberalizzazioni un piano per costruire nuove scuole ecosostenibili?
clicca sull'immagine per ingrandire

In Italia potrebbero presto essere costruite mille nuove scuole a basso impatto ambientale. I ministeri dell'Ambiente e dell'Istruzione, infatti, stanno lavorando a un progetto per la sostituzione degli edifici scolastici più vecchi e meno efficienti con strutture moderne ed ecosostenibili. L'iniziativa, che potrebbe essere inserita già nel decreto sulle liberalizzazioni, riguarderebbe soprattutto le scuole di proprietà privata per cui gli enti pubblici versano canoni d'affitto spesso elevati: il ministro vorrebbe sostituirle con edifici di proprietà pubblica, costruiti secondo i più moderni crismi dell'efficienza energetica e provvisti di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

I numeri in ballo sono significativi: dei 992 edifici scolatici del sud Italia, ad esempio, ben 726 appartengono ai privati, e costano allo stato, nella maggioranza dei casi, oltre 10mila euro l'anno solo per l'affitto. L'operazione del governo potrebbe interessare in primo luogo queste scuole di proprietà non pubblica, ma non solo. Complessivamente, circa 1.500 dei 40mila edifici scolastici in funzione sul territorio nazionale risalgono a prima del 1900 e necessiterebbero, presumibilmente, di un intervento di riqualificazione energetica.

Certo, per attuare questo progetto (già ventilato qualche giorno fa dallo stesso ministro dell'Istruzione) occorreranno risorse finanziarie non indifferenti, ma in compenso, assicurano i tecnici dei ministeri coinvolti, il risparmio in termini di riduzione dei consumi energetici sarebbe enorme. Senza contare il vantaggio economico dovuto al fatto di possedere i nuovi immobili e non essere costretti a pagare l'affitto ai privati. Per quanto riguarda gli edifici esistenti, un'idea potrebbe essere quella di coinvolgere gli stessi privati nelle operazioni di efficientamento, in cambio della possibilità di gestire alcuni servizi interni agli istituti come punti ristoro e palestre.


 

 

Bioplastica Mater-Bi

 

H2O

 

Minori incassi dalla sosta. Perchè?

Da Torino a Messina, passando per Milano e Bologna. Negli ultimi anni i bilanci comunali hanno visto entrare sempre meno incassi dalle strisce blu, con cali progressivi fino a 8-9 punti percentuali sull’anno precedente




» commenti (0)

Conai

 

CoReVe Comieco Rilegno Ricrea CiAl Corepla

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter