FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Pedonalizzazioni low cost

di Giulio Gonella
del 04 ottobre 2014

Continuo a non capire perché tutte le volte che si parla di pedonalizzazione a Torino si c…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Come riduco l'uso dei rasoietti usa e getta

di Paolo Hutter
del 19 settembre 2014

Salve.  Nell'avvicinarsi della Settimana Europea della Riduzione  dei Rifiuti, …

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Una notizia buona e una cattiva

di Giuseppe Piras
del 30 luglio 2014

I giornali riportano una notizia buona e una cattiva. La notizia cattiva è che il Mini…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Energia e Clima > Kyoto e CO2

Fondo rotativo per Kyoto al via dal 1 marzo


 

Il prossimo 16 febbraio sarà finalmente presentato il Fondo rotativo per Kyoto, strumento finanziario che offrirà prestiti a tassi agevolati per realizzare progetti in materia di rinnovabili, efficienza energetica e riduzione delle emissioni

 

martedì 07 febbraio 2012 13:58

 

Buone notizie per le imprese, gli enti pubblici e i privati cittadini che vogliono investire nel settore della riduzione delle emissioni di gas serra. Dopo diversi annunci e promesse, il Fondo rotativo per Kyoto sarà operativo dal 1 marzo 2012 e verrà presentato dal Ministero dell'Ambiente, insieme a Cassa depositi e prestiti e all'Associazione bancaria italiana (Abi), il prossimo 16 febbraio. Lo ha comunicato lo stesso ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, che quando era ancora direttore generale del dicastero aveva già
annunciato l'imminente operatività dello strumento finanziario.

Il Fondo rotativo, previsto dal meccanismo del Protocollo di Kyoto, metterà a disposizioni risorse pari a 600 milioni di euro per offrire prestiti a tasso agevolato dello 0,5% a Piccole e medie imprese, amministrazioni e singoli individui, per investimenti in efficienza energetica e in fonti rinnovabili, oltre che per ricerca e sviluppo.

L'accesso al Fondo avverrà attraverso gli sportelli bancari. Si definisce "rotativo" dal momento che si alimenterà attraverso le rate di rimborso dei finanziamenti concessi di volta in volta.


 

 


Notizie correlate


» Rinnovabili, Clini: «Presto attivo il Fondo rotativo di Kyoto»


» Fondo rotativo Kyoto, Clini: «Attivo entro gennaio»


 

Bioplastica Mater-Bi

 

ZappaMI

 

Meno rifiuti 2014

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (5)

Conai

 

CiAl Corepla Comieco Ricrea

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter