GLI ECO BLOGGER

Expo o non Expo.. che sia un ECO 2015 ( e guardandolo dal drone...).

di Paolo Hutter
del 16 gennaio 2015

  Questa è stata la frase di augurio per l'anno nuovo di Eco dalle Citt&…

Tari: Dio stramaledica la pizza al taglio!

di Gianluca Bertazzoli
del 29 dicembre 2015

Qualche giorno fa mi è cascato l’occhio sulle scartoffie che accompagnano il bollett…

E' un lavoro sporco, ma qualcuno lo vuole fare. - Considerazioni post-cartoniadi

di Matteo Volpengo
del 30 novembre 2014

Sono finite le Cartoniadi. Finito il volantinaggio porta a porta, negozio a negozio. Finita la ra…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Leggi tutti i post

Sentinelle per MENO RIFIUTI

 

Letti per voi > Smog

Smog, 45 giorni con Pm 10 alle stelle Lavolta: "Convincerò gli altri Comuni"


 

Il responsabile dell´ambiente ripercorre in Sala Rossa la querelle sullo stop alle auto Euro 3 diesel. "Il risultato del vertice in Provincia è insufficiente. Ma non possiamo andare avanti da soli" - da La Repubblica del 28.02.2012

 

martedì 28 febbraio 2012 10:37

 

Diego Longhin
«La proposta di bloccare la circolazione delle auto diesel Euro 3 rimane sempre valida». Parola dell´assessore all´Ambiente del Comune, Enzo Lavolta, che in Sala Rossa ha fatto il punto sullo smog e sugli sforamenti, ormai superati, delle polveri sottili. L´assessore ha ripercorso quello che il Comune ha fatto, tra tavoli nazionali e interventi strutturali, precisando che «le nostre proposte hanno origine da dati incontrovertibili: un´auto diesel inquina quanto cinque auto a benzina e il 52 per cento delle polveri è prodotto da questi automezzi». Perché quindi non bloccare anche gli Euro 3 diesel? «Per non rompere il tavolo a livello provinciale. Credo che l´adozione di un provvedimento univoco da parte di tutti i comuni dell´area torinese, come il blocco delle Euro 2 diesel sia un successo, anche se lo ritengo insufficiente. Non torniamo indietro sulle Euro 3, ma pensiamo che sia importante non andare avanti da soli. C´è il tempo per coordinare un´azione che non sia effimera ma che vada in direzione della protezione della salute dei cittadini». La proposta rimane sul tavolo, anche perché Lavolta crede che con lo stop e con le maglie più strette sui veicoli inquinanti a Torino si possano raggiungere dei risultati ancora migliori rispetto alla qualità dell´aria. E l´idea è quella di fermare gli Euro 3 diesel da novembre a tutto marzo, partendo dalla prossima stagione. Ipotesi che trova d´accordo anche il radicale Silvio Viale, eletto nelle file del Pd, che continua a sottolineare l´inutilità dei blocchi, ma si dice d´accordo sulla possibilità di limitare i mezzi più inquinanti. «È vero, abbiamo già sopravanzato il numero di 35 superamenti del limite di 50 microgrammi al metro cubo per il Pm10 - aggiunge Lavolta - ma questo avviene ormai tutti gli anni, per una serie di concomitanze, ben note a tutti: il fenomeno dell´inversione termica e l´accumulo di micropolveri. Il 25 febbraio i superamenti erano già 45, ma negli ultimi due giorni, grazie al vento, siamo scesi sotto il limite». Il clima aiuta. «Lavoreremo per inserire una limitazione strutturale dei diesel più inquinanti nelle prossime riunioni del tavolo di coordinamento della Provincia. La lotta all´inquinamento ha senso solo se portata avanti a livello metropolitano».


 

 

Sentinelle dei Rifiuti

 

ZappaMI

 

Olimpiadi del 2024 in una città italiana?







» commenti (4)

Conai

 

CiAl Comieco Ricrea

 

Eco dalle Città Visibili Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!