FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

"Stati Generali della Green Economy": posto sbagliato, momento sbagliato?

di Gianluca Bertazzoli
del 26 novembre 2014

Sono passate più di due settimane dalla fine di Ecomondo, che ha ospitato per la terza volta come “f…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Discorsone sulle Cartoniadi di Torino (con proposte forti in fondo)

di Paolo Hutter
del 07 novembre 2014

Partiamo in salita con queste prime Cartoniadi torinesi. La carta e il cartone raccolti da Cartes…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

A tu per tu con Terra Madre, una testimonianza dal Salone del Gusto

di Matteo Volpengo
del 27 ottobre 2014

Cibo, volti, sguardi. Poter viaggiare, nell’arco di poche decine di metri, dalle Filipp…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Leggi tutti i post

Sostenibilità > Educazione ambientale

Cartoniadi milanesi: in aumento del 15% la raccolta. In testa la zona 1


 

Dopo 10 giorni di gara non c’è ancora un vincitore delle cartoniadi, che stanno coinvolgendo tutte le nove zone milanesi. In testa il centro storico, seguito dalle zone 8 e 3

 

giovedì 10 maggio 2012 23:17

 

Cartoniadi milanesi: in aumento del 15% la raccolta. In testa la zona 1
clicca sull'immagine per ingrandire

La medaglia d’oro è ancora in gioco. In fuga per salire sul podio c’è la Zona 1, quella del centro storico milanese, che è insidiata però dalla Zona 8 e dalla Zona 3. E’ il risultato parziale delle Cartoniadi milanesi, una manifestazione promossa da Comieco, Amsa e Comune di Milano dove i quartieri cittadini si sfidano a colpi di raccolta di carta e cartone per decretare il campione di riciclo.

Dopo 10 giorni di gara, le Cartoniadi, che coinvolgono tutte e nove le Zone, vedono in testa la Zona 1 con un sorprendente incremento del 56%, seguita dalla Zona 8 (+46%) e la Zona 3 con un +31%.

In questo contesto provvisorio i tre progetti che, in caso di vincita, hanno le più alte probabilità di essere realizzati sono dunque: per la ZONA 1, realizzazione di “aree di ristoro” che comprendano la posa di essenze arboree corredata di sedute e stalli per biciclette da collocare in piazze o aree del centro storico; per la ZONA 8 il montepremi verrà utilizzato al 50% per l’acquisto di contenitori in cartone per la raccolta differenziata da distribuire nelle scuole e negli uffici pubblici attualmente sprovvisti e il restante 50% verrà investito per l’acquisto di cancelleria, carta e attrezzature necessari per le scuole della Zona. Infine se dovesse vincere la ZONA 3 verrebbero sistemati e recintati i giardinetti di via Conte Rosso, e sistemati o sostituiti i giochi presenti. Se il costo dell’intervento indicato fosse inferiore ai 50mila euro, con l’importo residuo verranno acquistate alcune rastrelliere per biciclette da installare all’interno delle scuole della Zona.

“I numeri stanno premiando tutti i milanesi che si stanno impegnando molto per portare a casa la vittoria”- ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco - “Un dato è particolarmente significativo: dopo 10 giorni di gara, la raccolta è cresciuta in media del 15%, che per Milano, città già virtuosa e sopra la media nazionale, è un ottimo risultato. ”

"I primi risultati del concorso dimostrano che i milanesi hanno sempre più a cuore l'ambiente e che l'impegno della nostra Amministrazione nel promuovere la raccolta differenziata e dell’umido insieme ai comportamenti virtuosi dei cittadini possono concretamente fare di Milano una città sostenibile" ha detto Pierfrancesco Maran, assessore all'Ambiente, Mobilità, Verde, Arredo Urbano.

"I risultati evidenziano che la maggior parte delle zone di Milano si sta impegnando moltissimo per migliorare la raccolta della carta e del cartone. Per alcune zone, invece, non si registrano quantitativi entusiasmanti." - ha dichiarato Sonia Cantoni, Presidente di Amsa - "Sono certa che la diffusione del risultato parziale delle Cartoniadi stimolerà ancor di più questa competizione e la raccolta differenziata ne beneficerà ulteriormente.”


 

 

Amsa spalatori

 

ZappaMI cariplo ok

 

Formichine salvacibo

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (13)

Conai

 

Comieco Ricrea Corepla CiAl

 

Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter