GLI ECO BLOGGER

Expo o non Expo.. che sia un ECO 2015 ( e guardandolo dal drone...).

di Paolo Hutter
del 16 gennaio 2015

  Questa è stata la frase di augurio per l'anno nuovo di Eco dalle Citt&…

Tari: Dio stramaledica la pizza al taglio!

di Gianluca Bertazzoli
del 29 dicembre 2015

Qualche giorno fa mi è cascato l’occhio sulle scartoffie che accompagnano il bollett…

E' un lavoro sporco, ma qualcuno lo vuole fare. - Considerazioni post-cartoniadi

di Matteo Volpengo
del 30 novembre 2014

Sono finite le Cartoniadi. Finito il volantinaggio porta a porta, negozio a negozio. Finita la ra…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Energia e Clima > Rinnovabili

Rinnovabili, Aper: «Fanno diminuire il Costo dell'energia»


 

In polemica con l’Autorità per l'energia elettrica e il gas, il presidente dell'associazione difende il ruolo delle rinnovabili nel mercato energetico nazionale. Secondo Aper, le fonti pulite fanno diminuire il costo dell'energia

 

mercoledì 13 giugno 2012 17:43

 

Rinnovabili, Aper: «Fanno diminuire il Costo dell'energia»
clicca sull'immagine per ingrandire

«Le fonti rinnovabili sono un'opportunità e non una iattura per il nostro Paese. Fino a quando chi detta le regole non riuscirà a comprendere questo, le fonti rinnovabili in Italia non potranno integrarsi in modo organico in un mercato che è destinato a cambiare e dovrà adeguarsi alle nuove sfide. Rinnoviamo pertanto la disponibilità dell’Associazione a confrontarsi sul tema». Lo ha dichiarato il vicepresidente di Aper, Fabrizio Tortora.

«In occasione dell’Energy Storage Forum che si tiene in questi giorni a Roma, è intervenuta ieri l’Autorità per l'energia elettrica e il gas - ha aggiunto Tortora - Duole ancora una volta ascoltare da un organismo che dovrebbe vigilare sul mercato dell'energia che le fonti rinnovabili non programmabili contribuiscono ad aumentare o comunque a non far diminuire i prezzi dell'energia».

Secondo il presidente di Aper, questa accusa è smentita dai dati che quotidianamente vengono pubblicati dal Gme. Per questo, conclude Tortora, «spacciare un comportamento speculativo dei produttori termoelettrici nelle ore serali come un effetto negativo delle troppe rinnovabili è quanto di più incorretto si possa affermare. La stessa Terna ha più volte dichiarato che per ogni incremento percentuale di fonto rinnovabili nel mix di generazione nazionale il prezzo dell'energia diminuisce di 2€/MWh sul mercato all'ingrosso».


 

 

ZappaMI

 

Formichine salvacibo

 

Olimpiadi del 2024 in una città italiana?







» commenti (4)

Conai

 

CiAl Ricrea Comieco

 

Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!