GLI ECO BLOGGER

Expo o non Expo.. che sia un ECO 2015 ( e guardandolo dal drone...).

di Paolo Hutter
del 16 gennaio 2015

  Questa è stata la frase di augurio per l'anno nuovo di Eco dalle Citt&…

Tari: Dio stramaledica la pizza al taglio!

di Gianluca Bertazzoli
del 29 dicembre 2015

Qualche giorno fa mi è cascato l’occhio sulle scartoffie che accompagnano il bollett…

E' un lavoro sporco, ma qualcuno lo vuole fare. - Considerazioni post-cartoniadi

di Matteo Volpengo
del 30 novembre 2014

Sono finite le Cartoniadi. Finito il volantinaggio porta a porta, negozio a negozio. Finita la ra…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Leggi tutti i post

Rifiuti > Politiche, piani generali

Clini sbotta sull'emergenza rifiuti di Roma: "I ritardi sono tutta colpa degli enti locali"


 

Il ministro dell'Ambiente vuota il sacco e punta il dito contro il comune: la "nuova" raccolta differenziata non può più attendere. E sul post-Malagrotta invita a lasciar lavorare il commissario Sottile

 

di Valerio Mingarelli
giovedì 12 luglio 2012 22:51

 

Clini sbotta sull'emergenza rifiuti di Roma: "I ritardi sono tutta colpa degli enti locali"
clicca sull'immagine per ingrandire

Non si placa la diatriba sui rifiuti a Roma. “In questa complicata vicenda gioca un ruolo importante il ritardo con cui il comune ha affrontato la raccolta della frazione organica che rappresenta il 30% ed è strategica ma necessita di impianti adeguati”. A dirlo è il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, rispondendo a un'interrogazione sulla situazione rifiuti a Roma in Aula al Senato, in cui mette in evidenza come "la prima emergenza siano i rifiuti non trattati".

Nella scelta del sito per sostituire Malagrotta, osserva Clini, è necessario tenere presente che questo “significa far funzionare gli impianti di trattamento meccanico biologico”; inoltre con l'aumento della differenziata “il conferimento della quota di rifiuti progressivamente dovrebbe ridursi”. Comunque, “se le istituzioni locali "hanno detto che non sono in grado di scegliere, e per questo c'è un commissario, lo facciano lavorare e si assumano le responsabilita' della scelta”.

“Secondo il ministro per la frazione organica gli impianti di “Maccarese e Aprilia non sono sufficienti"; eppure "ci sono dei progetti per l'ampliamento fermi”. Questo, afferma, “mi pare un problema”. Parlando della raccolta differenziata, Clini ricorda che "a Roma è poco efficiente e molto costosa" e ad aprile è stato proposto un Piano agli enti locali che "ancora non è stato sottoscritto".


 

 


Notizie correlate


» Tra i comuni “ricicloni”, Roma veste la maglia nera


» Dossier Legambiente: dati nefasti per la differenziata a Roma e nel Lazio


 

 

 

Inserisci un commento:

ATTENZIONE: l'inserimento di commenti volgari o offensivi sarà perseguito a norma di legge



(visibile solo all'utente amministratore)


ZappaMI

 

Olimpiadi del 2024 in una città italiana?







» commenti (4)

Conai Forum CompraVerde

 

Ricrea Comieco CiAl

 

Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!