GLI ECO BLOGGER

Critica dell’acquisto sostenibile: il giusto fornitore di energia elettrica

di matteo Jarre
del 26 febbraio 2015

Si dice spesso che l’unico potere rimasto alle persone sia legato alle cose che consumano e…

Dipingere il buio, spunti sulla luce in città

di Matteo Volpengo
del 16 febbraio 2015

  "Aveva trovato quel che stava cercando nella tasca interna del mantello. Sembrava…

Non si accede alla zona binari senza biglietto?

di Paolo Hutter
del 05 febbraio 2015

Arrivando col treno alla Stazione Centrale di Milano alle 10 e 45 di giovedì 5 febbraio ho…

Tari: Dio stramaledica la pizza al taglio!

di Gianluca Bertazzoli
del 29 dicembre 2015

Qualche giorno fa mi è cascato l’occhio sulle scartoffie che accompagnano il bollett…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa Sentinelle per MENO RIFIUTI

 

Energia e Clima > Risparmio energetico
> Politiche, piani generali

Piemonte: proroga anche per l'adeguamento degli impianti termici


 

Su proposta dell'assessore all'Ambiente Ravello la Giunta regionale ha approvato lo slittamento al settembre 2013 del termine per adeguare le emissioni dei generatori di calore a servizio di impianti termici. La decisione arriva a pochi giorni di distanza dalla proroga per l’introduzione delle valvole termostatiche: "Gli interventi possono costituire un elemento di criticità alla luce della difficile congiuntura economica"

 

martedì 07 agosto 2012 00:59

 

Piemonte: proroga anche per l'adeguamento degli impianti termici
clicca sull'immagine per ingrandire

Su proposta dell’assessore regionale all'Ambiente Roberto Ravello è stato prorogato di un anno, dal 1° settembre 2012 al 1° settembre 2013, il termine per adeguare le emissioni dei "generatori di calore a servizio di impianti termici finalizzati al condizionamento degli ambienti e caratterizzati da una potenza tra 35 e 1000 kilowatt se alimentati a gasolio e altri distillati leggeri, emulsioni acqua-gasolio, biodiesel e biogas, oppure tra 300 e 1000 kilowatt se alimentati a gas naturale, gpl, gas di città".

"L’operazione, fissata dal Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell’aria -si legge nella nota stampa della Regione Piemonte-, è stata prorogata perché gli interventi necessari, che possono variare dal semplice cambio del bruciatore alla sostituzione del generatore, richiedono agli edifici privati e pubblici interessati un impegno di risorse che, alla luce della difficile congiuntura economica, può costituire un elemento di criticità".

La decisione arriva a pochi giorni di distanza da un'altra proroga deliberata dalla Giunta regionale: la scadenza per l’introduzione delle valvole termostatiche negli edifici con riscaldamento centralizzato anteriori al 1991 è stata infatti posticipata al 1° settembre 2014.


 

 


Notizie correlate


» Regione: 3,1 milioni per termovalvole e impianti di riscaldamento


 

Sentinelle dei Rifiuti

 

ZappaMI

 

Formichine salvacibo

 

Cartoni della pizza usati. Dove li buttate?

Si calcola che ogni giorno in Italia si consumino un milione e trecentomila pizze d'asporto..una grande massa






» commenti (0)

Conai

 

CiAl Ricrea Comieco

 

Eco dalle Città Visibili Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!