FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Invasioni digitali anche nel Lodigiano, 24 aprile – 4 maggio 2014

di Michele Merola
del 22 aprile 2014

In questo blog si sostiene convintamente che la cultura e il turismo dovrebbero essere la risorsa…

Strisce blu: tra automobilisti, Comuni e mobilità nuova

di Giulio Gonella
del 01 aprile 2014

In questi ultimi giorni di annunci, polemiche e smentite, non è scontato ribadire il ruolo…

Treno perso, poi recuperato, telefono caduto, poi salvato. Rocambolismi

di Paolo Hutter
del 29 marzo 2014

Rocambolesco, conoscete il termine?  Dunque stamane  dovevo prendere  l' 8 e 5…

Pedalare è la risposta

di Giuseppe Piras
del 17 marzo 2014

Ci sono domande che ti spiazzano e anche se la risposta è lampante non è così…

Regno Unito: la Grande Distribuzione taglia le emissioni di Co2 del 25%

di Silvia Ricci
del 14 febbraio 2014

Meno 25% di emissioni di Co2 entro il 2020 come valore assoluto è il nuovo obiettivo per i…

Telelavoro uguale migliore qualità del vivere urbano

di Paolo Piacentini
del 06 febbraio 2014

L'iniziativa del Comune di Milano sul telelavoro o "lavoro agile" come è sta…

Neve e pedali: "Che faccio, lascio?"

di Bru Diarist
del 31 gennaio 2014

La neve che sta imbiancando alcune città del nord Italia in questi giorni della merla del …

C’è un mondo al di là delle Alpi

di Gabriele Del Carlo
del 28 gennaio 2014

Benvenuti a tutti in questa nuova pagina. Su questo blog non tratteremo molto di cosa si fa e…

"Cartesio? Neanche ricordo l’ultima volta che sono passati!”

di Lorenzo Fracastoro
del 17 gennaio 2014

Oggi, mentre sfrecciavo in bici davanti alla copisteria di Via Guastalla angolo Via Artisti,…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Energia e Clima > Risparmio energetico

+25% dei costi di energia elettrica in ATM: allo studio tagli e risparmi


 

Anche l’azienda dei trasporti milanesi deve fronteggiare il “caro bollette” e puntare sempre di più all’efficienza energetica. 54 milioni di euro la spesa elettrica prevista per il 2012 mentre si abbassano le luci in alcune stazioni metrò e si studiano nuovi interventi di risparmio

 

di Stefano D'Adda
mercoledì 15 agosto 2012 18:22

 

+25% dei costi di energia elettrica in ATM: allo studio tagli e risparmi
clicca sull'immagine per ingrandire

Il forte aumento del costo dell’energia elettrica sta colpendo anche ATM con un preventivo di spese per il 2012 che passerebbe dai 42 milioni del 2011 a 54 milioni di euro. Un aumento previsto del 25% che già nei mesi scorsi ha preoccupato l’azienda dei trasporti, spingendola a studiare i settori e gli interventi applicabili per ridurre il consumo energetico. Consumo che verrà pagato alla “cugina” lombarda, A2A, aggiudicataria della gara di fornitura elettrica ad ATM per il 2013.

Negli ultimi giorni il management di ATM è stato convocato dal presidente Bruno Rota per condividere un nuovo e corposo progetto di “spending review energetica” che possa contenere, su altri fronti, l’impennata dei costi non comprimibili per ATM, come quel 55% della spesa complessiva destinato alla movimentazione dei treni delle tre linee sotterranee milanesi. Alcune misure sono già operative: da giugno, infatti, ATM sta sperimentando la riduzione dell’illuminazione del 50% in alcune delle fermate centrali della metropolitana – Duomo, San Babila, Cordusio – e sembra senza avere avuto segnalazioni di disagio o problemi da parte dei passeggeri.

Tuttavia sono allo studio altri interventi più complessi e che necessiteranno di una fase di sperimentazione. Tra questi, la riduzione della velocità dei convogli in fase di partenza che, se non inciderà sulla puntualità delle corse, potrà comportare un significativo risparmio dell’energia consumata dai treni. Probabile pure l’eliminazione di alcune carrozze dai convogli negli orari non di punta, così come la riduzione dell’aria condizionata in alcune stazioni. Nel 2013, invece, è prevista la prima sostituzione completa della vecchia illuminazione ad incandescenza, con quella “a led”, in grado di ridurre i consumi più del 50%, ma per la sola stazione di San Babila.


 

 

Amsa Bioplastica Mater-Bi

 

cariplo ok

 

H2O

 

Minori incassi dalla sosta. Perchè?

Da Torino a Messina, passando per Milano e Bologna. Negli ultimi anni i bilanci comunali hanno visto entrare sempre meno incassi dalle strisce blu, con cali progressivi fino a 8-9 punti percentuali sull’anno precedente




» commenti (0)

Conai

 

CiAl CoReVe Corepla Rilegno Ricrea Comieco

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter