FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

"Stati Generali della Green Economy": posto sbagliato, momento sbagliato?

di Gianluca Bertazzoli
del 26 novembre 2014

Sono passate più di due settimane dalla fine di Ecomondo, che ha ospitato per la terza volta come “f…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Discorsone sulle Cartoniadi di Torino (con proposte forti in fondo)

di Paolo Hutter
del 07 novembre 2014

Partiamo in salita con queste prime Cartoniadi torinesi. La carta e il cartone raccolti da Cartes…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

A tu per tu con Terra Madre, una testimonianza dal Salone del Gusto

di Matteo Volpengo
del 27 ottobre 2014

Cibo, volti, sguardi. Poter viaggiare, nell’arco di poche decine di metri, dalle Filipp…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Leggi tutti i post

Sentinelle per MENO RIFIUTI Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Rifiuti > Riciclo

Compostaggio domestico, farlo è facile! | video


 

Come ottenere dell'ottimo compost in città. Impressioni e consigli di Tullia Mongini che da anni, a Torino, ricicla l'organico per ottenere terriccio di qualità da riutilizzare come concime per le piante di casa. Rassegna di video interessanti sul tema del compostaggio domestico e urbano.

 

martedì 12 novembre 2013 12:45

 

Compostaggio domestico, farlo è facile! | video
clicca sull'immagine per ingrandire



A Torino, l'AMIAT ha redatto un vademecum per i cittadini che intendono iniziare a "compostare" in casa.
A supporto dell'iniziativa è previsto l'affidamento di una compostiera da 300 litri a titolo di comodato d'uso gratuito. Per il cittadino è sufficiente compilare il modulo e inviarlo via email a numverde@amiat.it o via fax al 011.2223999. Per avere informazioni sulla richiesta è attivo un numero verde: 800-017277. Il servizio, per ora, è attivo per i cittadini che abitano nelle zone in cui è già previsto il porta a porta.

A Roma l'AMA consegna gratuitamente la compostiera a chi effettua il compostaggio domestico e applica una riduzione del 30% sulla quota variabile della Tariffa Rifiuti. Per avere diritto alla riduzione occorre avere un'area scoperta non pavimentata, ad uso esclusivo dell'immobile oggetto di tariffa, di almeno 25 mq per ogni componente il nucleo familiare residente. La prima dichiarazione di impegno a praticare il compostaggio domestico deve essere comunicata ad AMA dal 1 ottobre al 30 novembre di ogni anno. Il modulo di richiesta è da compilare ed inviare via fax al 06.51693910 o oppure per posta ad AMA Spa Utenze Abitative via Mosca, 9 – 00142 Roma o consegnato agli sportelli AMA di Via Capo d'Africa 23/B o ad Ostia, via Giovanni Amenduni s.n.c. (nei pressi di piazza G.B. Bottero).


Piccola rassegna video sul compostaggio domestico:








 

 

Sentinelle dei Rifiuti Amsa spalatori

 

ZappaMI

 

Formichine salvacibo

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (13)

Conai

 

Comieco Ricrea CiAl Corepla

 

Eco dalle Città Visibili Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter