FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Strisce blu: tra automobilisti, Comuni e mobilità nuova

di Giulio Gonella
del 01 aprile 2014

In questi ultimi giorni di annunci, polemiche e smentite, non è scontato ribadire il ruolo…

Treno perso, poi recuperato, telefono caduto, poi salvato. Rocambolismi

di Paolo Hutter
del 29 marzo 2014

Rocambolesco, conoscete il termine?  Dunque stamane  dovevo prendere  l' 8 e 5…

Pedalare è la risposta

di Giuseppe Piras
del 17 marzo 2014

Ci sono domande che ti spiazzano e anche se la risposta è lampante non è così…

Regno Unito: la Grande Distribuzione taglia le emissioni di Co2 del 25%

di Silvia Ricci
del 14 febbraio 2014

Meno 25% di emissioni di Co2 entro il 2020 come valore assoluto è il nuovo obiettivo per i…

Telelavoro uguale migliore qualità del vivere urbano

di Paolo Piacentini
del 06 febbraio 2014

L'iniziativa del Comune di Milano sul telelavoro o "lavoro agile" come è sta…

Neve e pedali: "Che faccio, lascio?"

di Bru Diarist
del 31 gennaio 2014

La neve che sta imbiancando alcune città del nord Italia in questi giorni della merla del …

C’è un mondo al di là delle Alpi

di Gabriele Del Carlo
del 28 gennaio 2014

Benvenuti a tutti in questa nuova pagina. Su questo blog non tratteremo molto di cosa si fa e…

"Cartesio? Neanche ricordo l’ultima volta che sono passati!”

di Lorenzo Fracastoro
del 17 gennaio 2014

Oggi, mentre sfrecciavo in bici davanti alla copisteria di Via Guastalla angolo Via Artisti,…

Leggi tutti i post

Conai. Da cosa rinasce cosa

 

Smog > Domeniche a piedi

Roma, commercianti contro la domenica a piedi del 19 gennaio. Estella Marino: “È una misura necessaria”


 

Domeniche a piedi necessarie per migliorare la qualità dell'aria. La prossima domenica a piedi romana con il blocco del traffico sarà il 19 gennaio: i commercianti chiedono che venga rinviata, ma l'assessore replica “è una misura emergenziale” e Paolo Piacentini di Federtrek interviene a favore della decisione del Campidoglio.

 

di Giorgia Fanari
venerdě 03 gennaio 2014 15:33

 

Roma, commercianti contro la domenica a piedi del 19 gennaio. Estella Marino: “È una misura necessaria”
clicca sull'immagine per ingrandire

Si avvicina la prossima domenica a piedi romana, prevista dalla Giunta per il 19 gennaio. Le associazioni dei commercianti tuttavia hanno lamentato la chiusura dei negozi e un calo degli acquisti in occasione della prima domenica a piedi svoltasi il 1 dicembre scorso e ora chiedono che venga rinviata o annullata quella del 19 gennaio. “Abbiamo messo le domeniche a distanza e con attenzione (lontane da Natale, durante i saldi ecc...). Mi pare che non ci sia stata flessione particolare durante queste giornate, ma controllerò con l'Assessore alle Politiche del commercio, dell'industria e dell'artigianato Marta Leonori”, ha detto Estella Marino , Assessore all'Ambiente, questa mattina ai microfoni di Radio Popolare Roma. “Mi pare che i cittadini abbiano peraltro apprezzato le iniziative prese durante quelle domeniche. Le domeniche a piedi sono misure emergenziali necessarie per difendere la salute dei cittadini. Le soluzioni strutturali – ha concluso la Marino - verranno dall'adozione del PGTU che stiamo preparando con l'Assessore Guido Improta. A Roma il Piano del Traffico non è approvato dal 1999. Ora in 6 mesi, con tutte le criticità che abbiamo trovato, stiamo per arrivare a una soluzione anche su questo fronte”.

A favore delle decisioni della Giunta interviene Paolo Piacentini, Presidente Nazionale Federtrek, che sui social network scrive: “Aiutiamo la Giunta Marino a rifiutare la proposta dei commercianti di rinviare la domenica a piedi del 19 gennaio. Il problema delle vendite non può legarsi all'uso dell'auto in centro. Siamo davanti ad un falso problema, i commercianti si devono organizzare, come avviene in altre città per rendere più appetibile lo shopping a piedi con i mezzi pubblici o in taxi. Ci sono tante esperienze da imitare. Una città più pulita e meno caotica – ha aggiunto Piacentini - è un vantaggio per tutti, anche per i commercianti. La qualità dell'aria e una città più silenziosa sono un bene comune dal quale non si può prescindere”.

Il blocco veicolare è previsto per le domeniche 19 gennaio, 23 febbraio e 23 marzo 2014, nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30. Le domeniche programmate di blocco dipendono dal Piano regionale, mentre la Delibera 242/2011 ha stabilito queste fasce orarie per coniugare esigenze dei cittadini con specifiche tecnico-ambientali. Il blocco, infatti, riguarda le fasce di cosiddetta stabilità atmosferica (mattina e tramonto) in cui si registrano maggiori criticità rispetto alla concentrazioni di inquinanti.


Leggi anche:
Domenica a piedi a Roma: coraggio, Estella (dal blog di Paolo Hutter)


 

 


Notizie correlate


» Roma, blocco del traffico: 290 multe, maltempo e polemiche


» Roma, il blocco del traffico visto da un bambino | Testimonianza di una mamma ecologista


 

Bioplastica Mater-Bi Rainbow MagicLand

 

H2O

 

Minori incassi dalla sosta. Perchč?

Da Torino a Messina, passando per Milano e Bologna. Negli ultimi anni i bilanci comunali hanno visto entrare sempre meno incassi dalle strisce blu, con cali progressivi fino a 8-9 punti percentuali sull’anno precedente




» commenti (0)

Conai

 

CiAl Rilegno Comieco Corepla Ricrea CoReVe

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter