FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Le Cartoniadi come occasione sociale

di Paolo Hutter
del 22 ottobre 2014

A  novembre   le 9 circoscrizioni di Milano e i 23 quartieri storici di Torino sono in …

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

Pedonalizzazioni low cost

di Giulio Gonella
del 04 ottobre 2014

Continuo a non capire perché tutte le volte che si parla di pedonalizzazione a Torino si c…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Una notizia buona e una cattiva

di Giuseppe Piras
del 30 luglio 2014

I giornali riportano una notizia buona e una cattiva. La notizia cattiva è che il Mini…

Leggi tutti i post

Smog > Motori e Incentivi

Val la pena di trasformare i non catalizzati?


 

Per passare al metano o al Gpl il Ministero rifinanzia solo 15 milioni per 5 anni. Ma questa volta li dedica ad Euro 1 ed Euro2 escludendo i non catalizzati. Mentre dall'Emilia a Torino gli Enti Locali, quando trovano i soldi puntano molto sui non catalizzati

 

mercoledì 02 novembre 2005 13:02
(ultima modifica venerdì 05 gennaio 2007 00:00)

 

Diverse valutazioni tecniche ma forse soprattutto diverse valutazioni sociali sono alla base delle diverse politiche. Un'auto non catalizzata a benzina quanto diventa meno inquinante trasformandosi a metano o Gpl? Finora si erano viste due politiche quasi opposte e parallele: finanziare la trasformazione dei non catalizzati ( per evitare di dichiararli fuori circolazione punto e basta) o puntare solo sui veicoli con meno di tre anni, quasi nuovi insomma. Adesso il Ministero sceglie una linea intermedia, sugli Euro 1 e gli Euro 2.
E' la scelta di un'impostazione, anche se i soldi sono pochi rispetto all'enorme quantità di auto a benzina pre euro 3. ( E i diesel, che emettono più polveri, non sono trasformabili..).

A fare il punto degli incentivi, che sono molto differenti di regione in regione, di comune in comune, è il consorzio Ecogas con una mappa aggiornata al 3 novembre.


 

» Il nuovo accordo di programma : dal ministero, con capofila Parma


» Bologna: finanziati gli incentivi, esauriti in tre giorni Per la trasformazione a GPL o metano dei veicoli alimentati a benzina immatricolati pre-euro, euro1 ed euro 2


» Lombardia: rifinanziamento per coprire le richieste dell'anno scorso


» Torino: gli incentivi per la conversione a metano/gpl


» Tutti gli incentivi per l'area toscana


» Il sito Ecomobile.it


» Il sondaggio di Eco dalle Città: Trasformazione a metano o gpl delle vecchie auto. Incentivare? - Interessanti i commenti


 

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (6)

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter