FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

"Stati Generali della Green Economy": posto sbagliato, momento sbagliato?

di Gianluca Bertazzoli
del 26 novembre 2014

Sono passate più di due settimane dalla fine di Ecomondo, che ha ospitato per la terza volta come “f…

L'auto, imprescindibile diritto umano

di Giuseppe Piras
del 13 novembre 2014

L’episodio che ha visto a Torino i Vigili assediati da cittadini in rivolta perché i…

Discorsone sulle Cartoniadi di Torino (con proposte forti in fondo)

di Paolo Hutter
del 07 novembre 2014

Partiamo in salita con queste prime Cartoniadi torinesi. La carta e il cartone raccolti da Cartes…

Bici & metro: i rischi di una sperimentazione timida

di Giulio Gonella
del 04 novembre 2014

  Non è difficile prevedere la misera fine che potrebbe fare la sperimentazione d…

A tu per tu con Terra Madre, una testimonianza dal Salone del Gusto

di Matteo Volpengo
del 27 ottobre 2014

Cibo, volti, sguardi. Poter viaggiare, nell’arco di poche decine di metri, dalle Filipp…

Desmontegada in val di Fiemme e l’arte di organizzare la raccolta dei rifiuti

di Antonio Castagna
del 09 ottobre 2014

Per i rifiuti ho una vera passione che spesso mi porta a farmi delle domande: quando li individ…

A furia di combattere lo spreco di cibo...storia di una brioche

di Sobria Martinez
del 25 settembre 2014

Chi ha lasciato una brioche al cioccolato  integra  giovedi mattina 25 settembre alla s…

Il mio viaggio sulla Brebemi deserta

di Michele Merola
del 11 settembre 2014

Tornando dalle vacanze dal Nord-est ho voluto percorrere la Brebemi: è stato solo qualche …

Plastica, la riciclabilità si valuta con RecyClass

di Silvia Ricci
del 09 settembre 2014

Evitare che le materie plastiche non siano altro che rifiuti conviene, ed è ormai necessar…

Terra dei Paduli

di Gabriele Del Carlo
del 05 settembre 2014

Campagne dove un tempo sorgevano lussureggianti foreste di querce e lecci, oggi ospitano ulivi se…

Leggi tutti i post

Dati

 

Smog > Dati       

Smog in Emilia Romagna: nel 2011 è tornato a salire

del 20 settembre 2012

Se negli ultimi dieci anni l'Emilia Romagna aveva registrato un lento calo dei valori medi di concentrazione annua del Pm10, con una riduzione 2001-2010 intorno al 25%, il 2011 ha interrotto la serie, con un aumento dei valori sia per le stazioni da traffico, che per quelle di fondo. Fuori dai limiti medie annuali e sforamenti massimi consentiti


Smog > Dati       

Smog, migliora la qualità dell'aria nei porti d'Europa

del 24 agosto 2012

Da quando, nel gennaio 2010, è entrata in vigore la nuova normativa Ue sui carburanti delle navi, la concentrazione di anidride solforosa presente nell'aria delle zone portuali europee è diminuita del 66%


Smog > Dati       

Smog, l'Ue cerca volontari per monitorare l'inquinamento atmosferico

del 21 agosto 2012

Nell'ambito del progetto europeo EveryAware, partirà a settembre il reclutamento di cittadini volontari disposti a misurare i livelli di inquinamento nelle proprie città. Il monitoraggio dello smog sarà effettuato grazie a degli speciali zainetti-sensori detti SensorBox


Smog > Dati       

Smog: quale sarà il bilancio finale del 2012? Primi dati dalle città più inquinate del Nord Italia

del 01 agosto 2012

L’ultimo rapporto Istat ha fotografato lo smog italiano nel 2011: i livelli sono tornati a salire, dopo la pausa del 2010 che aveva fatto sperare in un’inversione di tendenza. E nel 2012 cosa succederà? Abbiamo provato a confrontare la prima metà dell’anno a Torino, Milano, Novara e Verona per capire cosa stia succedendo


Smog > Dati       

Smog, gli indicatori ambientali ISTAT: la situazione di Milano sui giornali

del 31 luglio 2012

Nei giorni della contestata sospensione di Area C esce il Report Istat 2011 sugli indicatori ambientali dei 100 capoluoghi di provincia italiani. Un anno molto negativo per Milano che vede la città al terzo posto nel superamento annuale del limite per le polveri sottili, dopo Torino e Siracusa


Smog > Dati       

Smog, escono i dati Istat: 2011 annus horribilis o 2010 particolarmente fortunato?

del 30 luglio 2012

Pubblicato il nuovo rapporto Istat sugli indicatori ambientali urbani. La media nazionale degli sforamenti nel 2011 è stata di 54,4 giorni: 20 in più della soglia limite dell'UE e 10 in più rispetto al 2010. Il podio delle città peggiori, Torino, Siracusa e Milano


Smog > Dati       

Ozono a Londra oltre i limiti, obbligo di informazione per le autorità... ma negli anni la Pianura Padana ha sempre fatto peggio

del 26 luglio 2012

La stazione di rilevamento di London N. Kensington ha registrato 190 mcg/m3 di Ozono nel pomeriggio di mercoledì 25 luglio, superando la soglia dei 180 mcg oltre la quale le autorità locali sono obbligate ad allertare la popolazione. Se i livelli di questi giorni a Londra sono insolitamente alti, va detto che nel Nord Italia si raggiungono medie annuali ben peggiori...


Smog > Dati       

Il nuovo allarme smog di Londra? Questa volta è colpa dell'Ozono

del 25 luglio 2012

Dopo Pm10 e biossido di azoto, è l'ozono l'inquinante incriminato, che a pochissimi giorni dall'inizio dei Giochi ha fatto titolare diversi giornali “Londra come Pechino”. Per ora l'inquinante si mantiene sul livello d'allerta, ma si prevede un peggioramento della situazione, anche per colpa delle alte temperature. Un confronto tra i valori di Londra, Milano e Torino


Smog > Dati       

Ozono, Emilia Romagna sfora il limite in cinque città

del 18 luglio 2012

La denuncia di Legambiente: "A Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara, i 25 giorni di sforamento concessi per le concentrazioni di Ozono nell'aria sono già stati superati: sulle azioni emergenziali è necessario più coraggio e i blocchi del traffico devono essere applicati in modo serio se non si vuole che appaiano ai cittadini come un'inutile foglia di fico"


Smog > Dati       

Milano, Area C. I dati del nuovo monitoraggio del black carbon

del 17 luglio 2012

Maran: “Dopo Milano anche Arpa Lombardia parte col monitoraggio” - comunicato stampa del Comune di Milano del 16.07.2012


Smog > Dati       

Biossido di azoto: che cosa succede nelle Regioni più inquinate d'Italia?

del 16 luglio 2012

La Commissione Europea ha recentemente rifiutato all'Italia diverse richieste di proroga per l'adeguamento ai limiti fissati dall'UE per il biossido d'azoto, gas nocivo e altamente inquinante. Siamo andati a vedere che cosa succede nelle città delle quattro Regioni più inquinate d’Italia, Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna


Smog > Dati    > Varie       

Smog, Biossido d’azoto: Italia bocciata a metà dalla Commissione Europea

del 12 luglio 2012

Dall’Italia erano arrivate 48 richieste di proroga al 2015 per rientrare nei limiti del biossido d’azoto: la Commissione Europea ne ha accordate 23 e rifiutate 25, a causa della scarsità dei provvedimenti annunciati. Fra i bocciati Torino, Roma, “gli agglomerati urbani” della Lombardia, Genova, Bologna, Napoli e Palermo


Smog > Dati    Sostenibilità > Varie    > Olimpiadi       

Clean Air in London: “Il biossido d'azoto a Londra è peggio che a Pechino. Perché nessuno ne parla?”

del 11 luglio 2012

Se lo stesso Boris Johnson ha diffuso un rapporto sugli effetti letali dello smog, perché nessuno dice che le “Olimpiadi più Verdi della Storia” saranno ospitate da una città che ha livelli di NO2 più alti di Pechino? Simon Birkett, il fondatore di CAL, l'organizzazione no profit di ecologisti inglesi, lancia un appello ai media e alle autorità, perché nella lotta allo smog si mettano davvero ai blocchi di partenza. (Aggiornamento sui livelli di biossido d'azoto di Pechino)


Smog > Dati       

Ma quanti sono davvero i decessi per inquinamento a Milano? Un'analisi più attenta dell'ultimo rapporto ASL

del 10 luglio 2012

La relazione del Dipartimento Prevenzione ASL di Milano lascia aperti molti interrogativi. Secondo Crosignani, epidemiologo dell’Istituto Tumori, e l’associazione GenitoriAntiSmog, decessi e ricoveri sono molto sottostimati. Colpa dei parametri utilizzati dall’ASL che nasconderebbero una situazione assai più grave


Letti per voi > Dati       

Vittime accertate da inquinamento: numeri ufficiali anche per l'ozono

del 10 luglio 2012

Sarebbero 24 i decessi accertati nel 2010 per crisi cardiache e respiratorie legate all'ozono, oltre quelli per biossido di azoto e Pm 10 e Pm 2,5. L'ultimo dossier del Dipartimento Prevenzione ASL Milano ufficializza le stime della letteratura medico-scientifica. Dati addirittura sottostimati per Paolo Crosignani, Istituto dei Tumori, e Gentori Antismog invita le Autorità a dare le informative previste per legge quando si superano le soglie d'allarme - Da Corriere della Sera, 10 luglio 2012


Smog > Dati       

Allarme Legambiente Lombardia: in aumento i livelli di ozono nelle province lombarde

del 05 luglio 2012

Con l’eccezione della provincia di Sondrio, i rilevamenti di fine giugno hanno riacceso l’allarme ozono come diretta conseguenza di caldo e traffico automobilistico. Picchi del gas si sono registrati nel milanese e nel mantovano


Smog > Dati       

Automobili, emissioni di Co2 - 3% nel 2011, ma +23% negli ultimi dieci anni. I dati dell'EEA

del 26 giugno 2012

Le agenzie titolano "Automobili sempre meno inquinanti" e l'Agenzia Europea per l'Ambiente annuncia che tra 2010 e 2011 le emissioni di CO2 sono calate del 3%, grazie all'impegno dei costruttori. Una panoramica dall'alto mostra però un'altra realtà: dal 1990 ad oggi le emissioni dovute al trasporto su strada sono cresciute del 23% nei Paesi dell'Unione


Smog > Dati       

Smog a Torino,nei primi 5 mesi dell'anno: la media sale rispetto al 2011 e i giorni di sforamento sono già 50 in più del limite di legge

del 20 giugno 2012

Con l'arrivo dell'estate si “chiude” la stagione dello smog: tirariamo le somme per la prima metà dell'anno, confrontando il periodo gennaio-maggio 2011 e 2012. La media del Pm10 sale, da 55,48 mcg/m3 a 58,34 mcg/m3; il picco più alto è stato di 227 mcg/m3, contro 173 del 2011. In leggero calo le giornate di sforamento: 80 contro 83, ma comunque 50 giorni in più del limite di legge


Smog > Dati       

Inquinamento dell'aria, aggiornato il Protocollo di Göteborg: rientra anche il black carbon

del 07 maggio 2012

Obiettivi più ambiziosi per l'Ue: riduzione del 60% per lo zolfo, del 40% per gli ossidi di azoto, del 30% dei composti organici volatili, del 6% per l'ammoniaca e del 20% per il particolato. Per la prima volta il black carbon è stato inserito fra gli inquinanti atmosferici da monitorare


Smog > Dati       

Black Carbon: gli effetti sulla salute nel nuovo studio della WHO

del 07 maggio 2012

La World Health Organization presenta uno studio sulle evidenze epidemiologiche degli effetti del BC sulla salute umana, in particolare per quanto riguarda l'insorgere di patologie cardiopolmonari e l'aumento della mortalità


ZappaMI

 

Perché ancora troppa carta nell'indifferenziato?

Nei cassonetti dei rifiuti indifferenziati delle città italiane si trovano ancora ingenti quantità di carta e cartone che dovrebbero essere invece differenziate e riciclate. Come mai?Indica quello che secondo te può essere il motivo principale





» commenti (13)

Conai

 

Corepla Comieco CiAl Ricrea

 

Meno rifiuti 2014

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter