FAIL (the browser should render some flash content, not this).

GLI ECO BLOGGER

Strisce blu: tra automobilisti, Comuni e mobilità nuova

di Giulio Gonella
del 01 aprile 2014

In questi ultimi giorni di annunci, polemiche e smentite, non è scontato ribadire il ruolo…

Treno perso, poi recuperato, telefono caduto, poi salvato. Rocambolismi

di Paolo Hutter
del 29 marzo 2014

Rocambolesco, conoscete il termine?  Dunque stamane  dovevo prendere  l' 8 e 5…

Pedalare è la risposta

di Giuseppe Piras
del 17 marzo 2014

Ci sono domande che ti spiazzano e anche se la risposta è lampante non è così…

Regno Unito: la Grande Distribuzione taglia le emissioni di Co2 del 25%

di Silvia Ricci
del 14 febbraio 2014

Meno 25% di emissioni di Co2 entro il 2020 come valore assoluto è il nuovo obiettivo per i…

Telelavoro uguale migliore qualità del vivere urbano

di Paolo Piacentini
del 06 febbraio 2014

L'iniziativa del Comune di Milano sul telelavoro o "lavoro agile" come è sta…

Neve e pedali: "Che faccio, lascio?"

di Bru Diarist
del 31 gennaio 2014

La neve che sta imbiancando alcune città del nord Italia in questi giorni della merla del …

C’è un mondo al di là delle Alpi

di Gabriele Del Carlo
del 28 gennaio 2014

Benvenuti a tutti in questa nuova pagina. Su questo blog non tratteremo molto di cosa si fa e…

"Cartesio? Neanche ricordo l’ultima volta che sono passati!”

di Lorenzo Fracastoro
del 17 gennaio 2014

Oggi, mentre sfrecciavo in bici davanti alla copisteria di Via Guastalla angolo Via Artisti,…

Leggi tutti i post

Inceneritori e Impianti

 

Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

“Stop ai lavori del Gerbido e riconversione a freddo”. La petizione popolare No Inceneritore approda in Comune

del 02 ottobre 2012

Prima tappa, al Comune di Torino, per la petizione popolare presentata dal Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero che ha raccolto oltre 6700 firme. Pierclaudio Cavallari, referente rifiuti dell’Associazione Pro Natura: «Chiediamo che venga creata una commissione urgente che discuta della ristrutturazione del Gerbido che può essere trasformato in un impianto a freddo»


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Inceneritore e gestione rifiuti a Parma: cinque sindaci della provincia lanciano l'allarme sul futuro

del 27 settembre 2012

Pubblichiamo il comunicato congiunto firmato dai sindaci di cinque comuni in provincia di Parma (Collecchio, Fidenza, Fontevivo, Noceto, Monchio) preoccupati per il futuro della gestione rifiuti nel territorio parmense


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Incertezza su rifiuti ed inceneritore, Parma rischia l'emergenza? “I rifiuti andranno al miglior offerente”

del 20 settembre 2012

Dopo la decisione del Gip che ha negato l'abuso edilizio ma ha confermato l'abuso d'ufficio, Eco dalle Città ha interpellato Aldo Caffagnini, presidente dell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma – GCR


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Termovalorizzatore del Gerbido: esperti cercasi. Il bando della Provincia di Torino

del 19 settembre 2012

La Provincia di Torino ha indetto bando per la costituzione di un Comitato Tecnico Scientifico composto da tre membriin aggiunta al già previsto “Piano di sorveglianza sanitaria e di conoscenza della variazione dello stato di salute della popolazione residente” nell'area del termovalorizzatore


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Il Gip dice no al sequestro dell'inceneritore di Parma

del 18 settembre 2012

Riconosciuto il reato di abuso di ufficio per l'affidamento diretto senza gara. Ma non l'abuso edilizio. I lavori proseguono


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Rifiuti. Eco dalle Città all'Altermeeting di Firenze

del 18 settembre 2012

In contemporanea al Congresso ISWA si è svolto a Firenze il meeting alternativo promosso dai Comitati No Inceneritore. Roberto Menichetti, membro del Coordinamento dei Comitati della Piana di Firenze – Pistoia – Prato ad Eco dalle Città: “Non a caso hanno scelto Firenze. Qui abbiamo un piano interprovinciale che prevede la realizzazione di quattro inceneritori”


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

L'incertezza sul futuro dei rifiuti di Parma

del 14 settembre 2012

Il futuro sulla destino dei rifiuti a Parma si fa sempre più incerto. Il Comune di Parma mette in discussione la data di scadenza dell'affidamento del servizio rifiuti ad Iren. Reggio Emilia e Piacenza si dichiarono indisponibili a ricevere rifiuti. E sullo sfondo rimangono gli interrogativi sul futuro dell'inceneritore in costruzione


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Rifiuti di Roma: discarica "provvisoria" o trasferimento all'estero? Intervista a Raphael Rossi

del 14 settembre 2012

Per la città di Napoli ha reso possibile l’invio di rifiuti via nave in Olanda, mentre per la città di Torino aveva amministrato l’azienda che gestiva la seconda più grande discarica d’Italia dopo Malagrotta. Adesso a Roma Malagrotta chiude. Tra nuova discarica e invio all’estero quale soluzione è preferibile?


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Provincia di Torino: "Nessuna proroga per la discarica di Cambiano"

del 11 settembre 2012

"Nessuna proroga, grazie all'imminente entrata in funzione del termovalorizzatore". In Consiglio provinciale l’assessore all’Ambiente, Roberto Ronco, risponde ad un'interrogazione sull’ipotesi di un rimodellamento e di proroga della discarica di Cambiano


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Rifiuti a Roma: quale soluzione temporanea più ecologica? Rispondono gli esperti

del 11 settembre 2012

Il dibattito delle ultime settimane sulle soluzioni temporanee per i rifiuti di Roma ruota intorno alle ipotesi di discarica provvisoria o di trasferimento all'estero dei rifiuti. Tra le due opzioni quale sarebbe più ecologica? Le risposte di Roberto Cavallo, Raphael Rossi e Attilio Tornavacca


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Questione penale dell'inceneritore di Parma. La risposta di Iren

del 06 settembre 2012

"Stupiscono le supposte contestazioni dell'affidamento ad Iren Emilia del servizio di raccolta rifiuti, avvenuto, come nel resto della Regione, in base all'art. 16 della Legge Regionale 25/99. Stupisce che si parli di illegittimo affidamento della realizzazione dell'impianto dal momento che la costruzione non è stata frutto di un affidamento, ma di un'intesa in base all'art. 18 della L.R. n. 20/2000". Comunicato stampa di Iren del 04.05.2012


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

In cosa consisterebbe la questione penale sull’inceneritore di Parma

del 04 settembre 2012

Aldo Caffagnini, presidente del Comitato Gestione Corretta Rifiuti e Risorse, spiega in cosa consisterebbe la questione penale sull'inceneritore di Ugozzolo, per cui la Procura di Parma ha chiesto il sequestro del cantiere


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Inceneritore di Cà del Bue (Verona), schieramenti opposti alla conferenza dei servizi e presidio sotto la riunione

del 03 settembre 2012

In occasione della riunione per la conferenza dei servizi su Ca' del bue, l'associazione Salute Verona ha indetto per lunedì 3 settembre alle 14,30 un presidio davanti alla sede di Agsm. Alla conferenza parteciperanno anche i sindaci dei Comuni di San Martino Buon Albergo, San Giovanni Lupatoto e Zevio contrari all'inceneritore


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Chiesto dalla Procura al Gip il sequestro dell'inceneritore di Parma

del 01 settembre 2012

Inceneritore, la Procura chiede il sequestro: indagati i vertici di Iren e alcuni dirigenti del Comune e della Provincia. Due i reati ipotizzati, abuso edilizio e abuso d’ufficio


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Doppio inceneritore per Massafra (Taranto)? Legambiente Puglia contraria

del 30 giugno 2012

“Progetto paradossale e insostenibile, contrario ai vincoli urbanistici e agli obiettivi di raccolta differenziata. Gli impianti di Massafra, Amiu Taranto e Cementir - ha dichiarato Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia - dovrebbero bruciare il 90 % dei rifiuti solidi urbani della provincia di Taranto, e il 55% dei rifiuti indifferenziati (previo trattamento) che, in base alla vigente pianificazione, dovrebbe prodursi in tutta la Puglia


Rifiuti > Riduzione    > Inceneritori e Impianti       

Inceneritore di Parma. Intervista al neoassessore comunale all'Ambiente, Gabriele Folli

del 25 giugno 2012

Il neoassessore all'Ambiente del Comune di Parma, Gabriele Folli, conferma ad Eco dalle Città la volontà di non aprire l'attuale inceneritore in costruzione: “L'intenzione è quella di procedere con un piano completamente diverso per quanto riguarda la gestione dei rifiuti della città”


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Puglia, impianto di compostaggio di Modugno: l’attività riprenderà a luglio

del 13 giugno 2012

Nella lettera inviata ai Comuni l'impianto di Modugno comunica che “le attività saranno sospese da fine maggio al 30 giugno” e che riprenderanno regolarmente a partire dal 02 luglio. Ad agosto, inoltre, per assicurare la continuità del servizio di pubblica utilità, la chiusura sarà ridotta al minor tempo possibile (3-4 giorni in caso di necessità)


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Uno striscione giù dal camino del Gerbido: "Bruciare rifiuti uccide"

del 12 giugno 2012

Con un blitz all'interno del cantiere il Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero Torino ha ribadito la propria contarietà all'impianto. Nei giorni scorsi gli attivisti avevano consegnato in Comune la petizione popolare per chiedere la sospensione dei lavori


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

Comune di Parma, all'Ambiente Gabriele Folli "assessore no ince"

del 11 giugno 2012

Il sindaco 5 stelle di Parma, Federico Pizzarotti, ha nominato Gabriele Folli nuovo assessore all’Ambiente e Mobilità. "A Parma, all'ambiente, c'è un attivista Gcr". Pubblichiamo il commento dell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - Gcr


Rifiuti > Inceneritori e Impianti       

No inceneritore: depositate in Comune a Torino le firme della petizione popolare

del 05 giugno 2012

Un allegro flash mob del Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero Torino ha animato piazza Palazzo di Città durante la consegna dei nominativi di coloro che hanno sottoscritto la petizione popolare per chiedere la sospensione dei lavori di costruzione dell’inceneritore del Gerbido e per sollecitare una corretta gestione dei rifiuti. Il comunicato stampa del Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero Torino


Minori incassi dalla sosta. Perchè?

Da Torino a Messina, passando per Milano e Bologna. Negli ultimi anni i bilanci comunali hanno visto entrare sempre meno incassi dalle strisce blu, con cali progressivi fino a 8-9 punti percentuali sull’anno precedente




» commenti (0)

Conai

 

Ricrea CiAl Corepla Comieco CoReVe Rilegno

 

RSS Valido!
Segui Ecodallecitta su Twitter