Carta e cartone protagonisti dei trend 2023, anche secondo Pinterest

Come evidenziato da Comieco, secondo l’ultimo Pinterest Predicts, il report che individua le tendenze più in voga per l’anno appena iniziato, due trend vedono proprio la carta – ma anche, perché no, il suo fratello maggiore: il cartone – tra i protagonisti del 2023. Scrittura terapeutica su carta e arte della carta le due aree che hanno registrato un aumento considerevole di “pin” e di ricerche nel periodo 2020-2022

280
Carta e cartone trend 2023 Pinterest

Più di 400 milioni di persone nel mondo usano Pinterest per trovare suggerimenti, suggestioni che li aiutino a pianificare il loro futuro e da qualche anno il social network delle immagini propone un’analisi approfondita di queste ricerche riassunte in un report selezionando una trentina di tendenze considerate più promettenti per l’anno in entrata. I Pinterest Predicts del 2023 dicono quindi che la carta, quest’anno, sarà anche al centro del benessere e della creatività degli internauti e, in particolar modo, delle nuove generazioni.

Nello specifico, il report suggerisce come GenZ e Millennials considerino la carta il supporto ideale a cui affidare le proprie emozioni più intime e amino dedicarsi ad attività terapeutiche che utilizzano la scrittura per raggiungere un maggior equilibrio e benessere psicofisico. Dopo tanto “parlare” di benessere e salute mentale, insomma, le persone vogliono ora trovare degli sfoghi creativi per stare meglio con se stesse. Questo aspetto è dimostrato dalla forte crescita delle ricerche connesse all’art journal terapeutico (+3755%), alla scrittura terapeutica (+1840%) e alla stesura di un diario (+220%).

L’analisi, inoltre, individua un crescente interesse del pubblico per un utilizzo creativo della carta, protagonista assoluta di una nuova tendenza artistica che nasce dalla necessità di allontanarsi dal mondo digitale e di dedicarsi nuovamente ad attività manuali. La carta diventa così un materiale da reinterpretare attraverso realizzazioni artistiche come anelli di carta (+1725%), animali di carta (+385%), origami (+175%), mobili in cartapesta (+60%) e il quilling (la tecnica che utilizza riccioli di carta per disegnare) che registra un +60%.

Che la carta sia fondamentale per lo sviluppo dell’economia circolare italiana è ormai risaputo, ma la novità che questo report mette in luce – e che accogliamo con molto piacere – è la misura in cui i cittadini, anche quelli più giovani, stiano tornando a riscoprire questo materiale come centrale per il proprio sviluppo artistico, creativo ed emotivo.”, afferma Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Sono tendenze molto interessanti che dimostrano come il mondo del digitale e dei social network non stia assolutamente mandando in pensione la carta, ma anzi permette di registrarne e diffonderne il ruolo fondamentale nella crescita culturale dell’individuo. Ciò che mi ha colpito maggiormente di questi dati è come le persone non si limitino ad utilizzare la carta in modo passivo ma, mettendola al centro della propria sfera più personale, se ne riappropriano, utilizzandola in modo attivo e consapevole. E se si tratta di carta riciclata, ancora meglio! Affinché tale consapevolezza si rifletta anche nella diffusione sempre più capillare della raccolta differenziata di carta e cartone, grazie alla quale è possibile recuperare questa materia così preziosa preservandone intatto il valore”.