Clima, novembre 2021 è stato il quinto più caldo mai registrato a livello globale

Sono i dati di Copernicus Climate Change Service (C3S), implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine per conto della Commissione europea con il finanziamento dell'Ue. I risultati riportati sono basati su analisi generate da computer utilizzando miliardi di misurazioni da satelliti, navi, aerei e stazioni meteorologiche nel mondo

841

Novembre 2021 è stato stimato come il quinto novembre più caldo mai registrato a livello globale: la temperatura media è stata quasi 0,2ºC più bassa rispetto a novembre 2020, mese da record, ma molto vicina alle temperature degli altri mesi di novembre più caldi: nel 2015, 2016 e 2019.

Sono i dati di Copernicus Climate Change Service (C3S), implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine per conto della Commissione europea con il finanziamento dell’Ue. I risultati riportati sono basati su analisi generate da computer utilizzando miliardi di misurazioni da satelliti, navi, aerei e stazioni meteorologiche nel mondo. Nel dettaglio:

Temperatura dell’aria superficiale per il mese di Novembre e per l’autunno boreale (settembre-novembre) nel 2021:

  • A livello globale, novembre 2021 è stato stimato come il quinto novembre più caldo mai registrato
  • La temperatura media globale di novembre 2021 è stata quasi 0,2ºC più bassa rispetto a novembre 2020, mese da record, ma molto vicina alle temperature degli altri mesi di novembre più caldi: nel 2015, 2016 e 2019
  • La temperatura in Europa è stata complessivamente vicina alla media 1991-2020, per l’intera stagione autunnale, e quindi anche per il mese di novembre. L’Irlanda, la Gran Bretagna e la Scandinavia meridionale hanno registrato un caldo autunnale vicino a livelli da record
  • Le regioni in cui le temperature erano notevolmente al di sopra della media sia per novembre che per la stagione includono la maggior parte del Nord America, specialmente il Canada nord-orientale, gran parte della Siberia e la maggior parte dell’Africa e del Medio Oriente.
  • Il mese e l’intera stagione sono stati più freddi della media nell’estremo oriente della Russia e in Alaska, e in gran parte dell’Asia centrale e dell’Australia

Anomalia della temperatura dell’aria superficiale per l’autunno boreale (da settembre a novembre) 2021 rispetto alla media autunnale per il 1991-2020. Fonte dei dati: ERA5. Credits: Copernicus Climate Change Service/ECMWF.

Le mappe e i valori dei dati citati per le temperature provengono dal dataset ERA5 di ECMWF Copernicus Climate Change Service. Le medie di area per la temperatura nella regione europea si riferiscono solo alla terraferma con i seguenti limiti di longitudine/latitudine: 25W40E, 34N-72N.

C3S ha accolto la raccomandazione dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) di utilizzare il periodo più recente di 30 anni per il calcolo delle medie climatiche ed è passato al periodo di riferimento 1991-2020 per i suoi bollettini climatici C3S che interessano il periodo da gennaio 2021 in poi. Le cifre e i grafici per il nuovo periodo e quello precedente (1981-2010) sono forniti per trasparenza.

Ulteriori informazioni sulle variabili climatiche di novembre e gli aggiornamenti climatici dei mesi precedenti, così come i grafici ad alta risoluzione possono essere scaricati qui: https://climate.copernicus.eu/monthly-climate-bulletins

Maggiori informazioni sul dataset C3S e su come viene compilato si possono trovare qui: https://climate.copernicus.eu/climate-bulletin-about-data-and-analysis

Maggiori informazioni sul cambio del periodo di riferimento possono essere trovate qui: https://climate.copernicus.eu/new-decade-reference-period-change-climatedata

Le risposte alle domande più frequenti sul monitoraggio della temperatura possono essere trovate qui: https://climate.copernicus.eu/temperature-qas