European Mobility Week dal 16 al 22 settembre, il motto 2021 è: “Sicuri e in salute con la mobilità sostenibile”

Svoltasi per la prima volta nel 2002, la Settimana è una campagna della Commissione Ue per sensibilizzare i cittadini sulla mobilità urbana sostenibile e per incoraggiare le amministrazioni a nuove misure di incentivazione della mobilità dolce da sperimentare negli stessi giorni dell'evento. La Settimana culmina nella popolare giornata senz'auto. Tantissime anche quest'anno la città che hanno aderito: 2.576 comuni in 49 paesi di cui 92 italiani

580

Tutto pronto per la diciannovesima edizione della European Mobility Week, in programma dal 16 al 22 settembre. Svoltasi per la prima volta nel 2002, la Settimana è una campagna della Commissione Ue per sensibilizzare i cittadini sulla mobilità urbana sostenibile e per incoraggiare le amministrazioni a nuove misure di incentivazione della mobilità dolce da sperimentare negli stessi giorni dell’evento. La Settimana culmina nella popolare giornata senz’auto. Tantissime anche quest’anno la città che hanno aderito: 2.576 comuni in 49 paesi di cui 92 italiani.

Il tema 2021 è “Sicuri e in salute con la mobilità sostenibile”, e ricorda le difficoltà affrontate dall’Europa e dal mondo per la pandemia. Covid-19 e lockdown hanno spinto fortemente la mobilità attiva e quella a basse o zero emissioni, e questo trend richiede un’ulteriore promozione.

Le città possono scegliere fra tre opzioni per celebrare la settimana: organizzazione di attività incentrate durante l’evento, attuazione di una o più misure di trasporto permanenti, realizzazione di una “Giornata senza auto”. I comuni che si impegnao su tutti e tre i fronti possono candidarsi per gli European Mobility Week Awards, che riconoscono le autorità locali che fanno sforzi eccezionali per promuovere la mobilità urbana sostenibile durante la settimana principale della campagna. La domanda è aperta dal 29 settembre al 31 ottobre 2021.

Come spiega la Fiab, nell’ultimo anno c’è stato in media un aumento del 30% degli spostamenti in bici nelle città, sono state acquistate 2 milioni di due ruote, e c’è stato un boom delle elettriche (che evitano sudore e fatica) e delle pieghevoli (che si portano in bus e treno come una valigia). Il Ministero delle Infrastrutture ha annunciato che a fine anno sarà emanato il Piano nazionale della mobilità ciclista, previsto dalla legge 2 del 2018 sulla ciclabilità e finora mai preparato.

In Italia, in occasione della Settimana si tiene il tradizionale Giretto d’Italia, l’iniziativa di Legambiente che premia i comuni dove si usa di più la mobilità pulita. Nei 29 Comuni aderenti, per partecipare è sufficiente recarsi a scuola o a lavoro in bicicletta, monopattino, motorino elettrico, monowheel, e-bike, hoverboard o segway, passando per uno dei check-point predisposti. I dipendenti in smart working potranno partecipare tramite “check-point virtuale”, rispondendo a un sondaggio online. Risulterà vincitore il Comune che, tra le 6.00 e le 10.00 del mattino, avrà totalizzato il maggior numero di spostamenti green.