New York: inaugurata la nuova pista ciclabile protetta sul ponte di Brooklyn

I lavori, iniziati a giugno e terminati a settembre, hanno riguardato l’installazione di segmenti di barriera, la creazione di una nuova pista ciclabile di collegamento a Manhattan, compresa la costruzione di nuovi segnali stradali, l’aggiunta di recinzioni protettive all’interno del ponte e l’implementazione di modifiche al traffico per evitare una maggiore congestione nel centro. Nella capitale economica del paese costruito per le auto per antonomasia, su uno dei ponti più trafficati del mondo, una corsia auto viene dedicata alle bici

946

Martedì 14 settembre a New York è stata inaugurata la nuova pista ciclabile sul ponte di Brooklyn. Prima c’era solo una passerella ciclo-pedonale sopra le carreggiate auto, che però non bastava più e volendo incentivare la mobilità ciclistica già cresciuta a dismisura con la pandemia, l’amministrazione ha deciso di dedicare una corsia auto del ponte più famoso del mondo alle biciclette. Proprio nella capitale economica del paese costruito per le auto per antonomasia, su uno dei ponti più trafficati del mondo, una corsia auto viene dedicata alle bici.

Questa trasformazione è la prima riconfigurazione del ponte da quando i binari dei tram furono rimossi definitivamente nel 1950. Si stima che fornirà uno spazio in sicurezza ad oltre 60mila ciclisti al giorno che si spostano tra Manhattan e Brooklyn.

“E’ il segno che il boom della mobilità ciclistica è qui per rimanere e per ridisegnare in modo permanente il ponte più iconico degli Stati Uniti, ha affermato il sindaco Bill De Blasio. “Questa pista ciclabile è più di una semplice opzione sicura per migliaia di ciclisti. È un simbolo della città di New York che abbraccia pienamente un futuro sostenibile e manda un forte messaggio alla cultura automobilistica”.

I lavori sul ponte sono iniziati a giugno e sono terminati a settembre, prima del previsto. Hanno riguardato l’installazione di segmenti di barriera, la creazione di una nuova pista ciclabile di collegamento a Manhattan, compresa la costruzione di nuovi segnali stradali, l’aggiunta di recinzioni protettive all’interno del ponte e l’implementazione di modifiche al traffico per evitare una maggiore congestione nel centro. Queste modifiche creano per i ciclisti un percorso più sicuro e senza interruzioni lungo il ponte e hanno inoltre creato più spazio per il passaggio dei pedoni.

“Il cambiamento trasformativo del ponte di Brooklyn di New York è un passo importante per rendere la nostra città più vivibile e sostenibile”, ha affermato Ben Furnas, direttore dell’Ufficio per il clima e la sostenibilità del sindaco. “La creazione di un nuovo collegamento ciclabile di alta qualità da Brooklyn a Manhattan e aver lasciato più spazio ai pedoni per la passeggiata soprastante è un esempio formidabile di come la nostra lotta contro il cambiamento climatico possa migliorare la qualità della vita qui e ora”.

“L’inaugurazione della nuova pista ciclabile è un’importante pietra miliare su molti livelli”, ha affermato Liam Blank, portavoce di Tri-State Transportation Campaign. “Il traffico di biciclette sull’East River continua a crescere e questa nuova pista ciclabile protetta consentirà a oltre 60.000 ciclisti al giorno di attraversare in sicurezza tra Manhattan e Brooklyn. Elogiamo il sindaco de Blasio e il commissario DOT Gutman per aver continuato a ripristinare l’equilibrio nelle nostre strade e non vediamo l’ora di lavorare con il Comune per costruire una rete più solida di piste ciclabili in tutti e cinque i distretti”. Secondo Ken Podziba, presidente e CEO di Bike New York, la corsia ciclabile “senza dubbio spingerà molti più newyorkesi ad utilizzare la bicicletta”.