Paper Week, ancora aperte le candidature per le iniziative dedicate alla carta

La Paper Week è una settimana dedicata alla promozione del riciclo di carta e cartone, organizzata dal Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco). L'evento coinvolge associazioni, aziende, comuni, insegnanti, scuole, influencer, designer e artisti per sensibilizzare sull'importanza del riciclo e incoraggiare la partecipazione attiva nella promozione di un'economia circolare

457
Paper Week candidature

Sono ancora aperte le candidature alla terza edizione della Paper Week, in programma dal 15 al 21 aprile 2023: una settimana di formazione, informazione e confronto sul vasto tema della qualità della raccolta differenziata di carta e cartone e sul valore della filiera del riciclo. Ad oggi, sono state ricevute oltre cinquanta proposte da aziende, associazioni, istituzioni, designer. Se sulla carta si ha qualcosa da raccontare, l’invito è quello di partecipare e candidare la propria iniziativa entro il 31 marzo 2023.

Che cos’è la Paper Week

La Paper Week è una grande campagna formativa e informativa sul riciclo di carta e cartone, organizzata da Comieco in collaborazione con la Federazione della carta e della grafica, Assocarta, Assografici e Unirima e con il patrocinio di ANCI e Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Una settimana di appuntamenti gratuiti quotidiani – virtuali e in presenza – rivolti a scuole, cittadini, professionisti e opinion maker. Perché i grandi risultati globali si ottengono anche grazie all’attenzione e all’azione quotidiana dei singoli. Accanto agli appuntamenti organizzati da Comieco, inseriremo iniziative collaterali proposte da chi, nella sua esperienza quotidiana o professionale, dedica una speciale attenzione ai temi della carta e del riciclo.

Perché partecipare? Prendendo parte alla Paper Week, beneficerai delle sinergie di una campagna di comunicazione di portata nazionale. Potrai raccontare la tua iniziativa e i tuoi talenti a nuovi pubblici in una cornice autorevole e super partes. Un’occasione unica per fare la propria parte nella diffusione della consapevolezza in materia di sostenibilità della filiera produttiva e dell’economia circolare di carta e cartone.

Una panoramica delle candidature ricevute

Che tipo di iniziative si possono candidare? Mostre, lanci di prodotto, attività didattiche, laboratori, spettacoli, pubblicazioni, convegni e molto altro. Le iniziative ricevute – al 16 febbraio 2023 – arrivano da tutte le regioni d’Italia (in prevalenza da Lombardia, Lazio e Puglia) e hanno nella maggior parte dei casi una ricaduta sul territorio comunale. La tipologia di iniziativa prevalente è quella del laboratorio, seguita da mostre e installazioni e progetti didattici. Quasi tutte le iniziative sono in presenza; il target di riferimento è costituito in ampia parte da cittadini e scuole. Infine, tra i soggetti promotori ci sono associazioni, istituti di alta formazione, scuole, musei, aziende e convenzionati. 

Alcune delle iniziative presentate

Ognuna delle candidature ricevute contiene elementi di grande interesse relativi ai temi della sostenibilità e del riciclo della carta e del cartone. Ne citiamo alcune, a titolo di esempio.

IL MURO, associazione culturale di Latina, propone un laboratorio per la realizzazione di un progetto personale in forma di collage o di plastico in carta e cartone come punto di partenza per ripensare la città e lo spazio urbano.

Paco designer collaborative di Milano invita a un laboratorio per bambini e bambine che, utilizzando la carta, sperimenteranno diverse tecniche per capire come alcune macchine stiano sospese in volo.

La società Palermo Area Metropolitana avvierà un progetto didattico che invita gli alunni a creare una sorta di piccola isola ecologica per la raccolta di carta di giornali necessaria a realizzare abiti e scenografie da utilizzare per l’opera teatrale che allestiranno, dove la protagonista sarà proprio la carta.

Toni Traglia Graphic Design di Bergamo ha creato un’etichetta per le bottiglie di olio realizzata in una carta che permette di staccarla facilmente dalla bottiglia senza che lasci residui di colla.

Social Factory di Milano organizza una mostra-installazione composta di sculture in carta realizzate in collaborazione con gli studenti delle università coinvolte, disegnate per raccontare concetti che interpretano il contemporaneo in chiave energetica.