Per entrare in contatto con la natura le app ci permettono di identificare le piante che ci circondano

109

Se solitamente la tecnologia ci allontana dal mondo reale, a volte è invece uno strumento utilissimo per avvicinarci alla natura e in particolare alla flora che ci circonda. Anche durante le nostre esplorazioni all’aperto possiamo infatti affidarci ai nostri smartphone per scoprire quali sono le piante che ci circondano, arricchire così la nostra conoscenza e imparare a riconoscere sempre più specie vegetali.

Sfruttare le app a nostro favore

Spesso, il nostro smartphone causa purtroppo una vera e propria dipendenza, e invece di diventare uno strumento da utilizzare per semplificare le nostre vite diventa una distrazione che non ci permette di concentrarci. Ci ritroviamo spesso infatti a navigare social media come Facebook o Instagram per ore senza in realtà utilizzare le grandi risorse della rete in modo veramente intelligente. Se sfruttata nel modo giusto, la tecnologia è infatti a nostro favore. A renderci la vita ancora più facile arrivano inoltre le app, che permettono di accedere a tantissimi servizi personalizzando così le funzionalità del nostro smartphone. A seconda delle nostre passioni, quindi, il nostro telefono può diventare una vera miniera di contenuti e opportunità. Su app come la celebre Duolingo possiamo infatti imparare nuove lingue completamente gratis in qualsiasi momento, scaricando l’applicazione di Betway Casinò dedicata alle slot machine online possiamo intrattenerci direttamente da smartphone come in un casinò reale, e grazie ad app come Il Corriere possiamo leggere tutte le ultime news senza doverci recare dal giornalaio.

Se usate nel modo giusto, quindi, le app ci permettono di risparmiare denaro e di accedere ai servizi che ci servono in qualsiasi luogo e momento. Anche gli appassionati della natura che ci circonda possono quindi sfruttare a loro favore questa tecnologia. Negli anni sono infatti emerse sempre più applicazioni dedicate alla natura che ci permettono di scoprire con pochi tocchi il nome delle piante intorno a noi. Questi servizi sono estremamente utili: vengono infatti incontro anche ai naturalisti più inesperti e permettono identificare foglie, piante e fiori completamente gratis senza dover comprare e portare con sé pesanti tomi in cui sono elencate tutte le varietà di piante che crescono in una determinata area.

Le tante app per riconoscere le piante

Quando è ora di scaricare un’app per riconoscere le piante non c’è che l’imbarazzo della scelta. Aprendo uno dei principali app store come Google Play o l’App Store di Apple, è infatti possibile trovare decine di applicazioni che fanno al caso nostro. Tra queste le più celebri sono sicuramente PlantNet, Picture This e NatureID. Anche se ogni singola app può funzionare in modo leggermente diverso, quasi tutte condividono alcune funzionalità di base. Si appoggiano infatti a un database fotografico, su cui vengono caricate anche le foto da noi scattate. In questo modo sono gli stessi utenti ad arricchire l’archivio di queste app aiutando così a renderle ancora più precise. Per identificare una pianta grazie a queste app dobbiamo infatti scattare una foto e a seconda del tipo di specie vegetale possiamo fotografare foglie, rami, corteccia o fiori. Quando è possibile, inoltre, il consiglio è quello di cercare di ottenere immagini il più nitide possibile con uno sfondo uniforme, in modo che il sistema riesca a identificare con precisione i contorni della pianta.

Una volta scelta la foto, questa viene inviata all’app che risponde immediatamente con diverse proposte che includono le specie di piante più simili a quella che abbiamo fotografato, offrendoci anche altre immagini con cui confrontare la nostra foto. Queste sono accompagnate dal nome scientifico e comune della pianta e dalla percentuale di possibilità che quella sia proprio la specie che abbiamo fotografato. Sta poi a noi, dopo aver consultato le diverse opzioni, decidere qual è il giusto match e comunicarlo all’app. In questo modo il nostro risultato verrà archiviato e servirà per rendere le ricerche più precise e noi potremo consultarlo in futuro per scoprire qualcosa di più su quella pianta e controllare quali tipi di vegetazione abbiamo incontrato durante le nostre esplorazioni. Ovviamente queste app non possono fare magie, quindi è possibile che i match non siano sempre precisi, ma i risultati offerti da questi programmi sono senza dubbio sorprendenti.

Non abbiamo più bisogno di inoltrarci nel bosco e nei parchi della nostra città portandoci dietro pesanti manuali per riconoscere gli alberi. Grazie a molte app disponibili gratuitamente sui nostri smartphone possiamo accedere a una vera e propria enciclopedia arborea in pochi passaggi.