Prima tranvia di Bologna, ci siamo: firmato l’accordo per la realizzazione dell’opera

Lo comunica il Comune in una nota. A settembre 2022 si prevede di pubblicare la gara a procedura aperta per l’affidamento dei servizi di direzione lavori. Una volta approvato il progetto esecutivo e aggiudicata la direzione dei lavori, si potrà dare avvio alla realizzazione dell’opera. L’inizio dei lavori è previsto avvenga nei primi mesi del 2023 e l’ultimazione entro il 2026

913

È stato sottoscritto formalmente il contratto per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per la realizzazione della prima linea tranviaria di Bologna, la Linea Rossa Borgo Panigale-Fiera Michelino-Facoltà di Agraria. Il raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) che si è aggiudicato l’appalto è composto da C.M.B. Società Cooperativa (capofila), Alstom Ferroviaria S.p.A., Pavimental S.p.A. e Alstom Transport S.A. L’importo del contratto è di  320.517.902,49 euro. Lo rende noto il Comune di Bologna.

Le tempistiche

Il progetto esecutivo deve essere consegnato al Comune per l’approvazione entro il 6 dicembre 2022. A settembre 2022 si prevede inoltre di pubblicare la gara a procedura aperta per l’affidamento dei servizi di direzione lavori. Una volta approvato il progetto esecutivo e aggiudicata la direzione dei lavori, si potrà dare avvio alla realizzazione dell’opera. L’inizio dei lavori è previsto avvenga nei primi mesi del 2023 e l’ultimazione entro il 2026.

Nasce la cabina di regia per il tram guidata dal Sindaco Lepore

In occasione della sottoscrizione del contratto per la realizzazione della linea rossa del tram, si è tenuta la prima riunione della cabina di regia presieduta dal sindaco Matteo Lepore e alla presenza del Ministro Enrico Giovannini, alla quale partecipano le aziende del raggruppamento temporaneo di imprese e che vedrà successivamente l’allargamento anche ai soggetti istituzionali e alle società partecipate, coinvolti in ragione delle priorità e degli ambiti di azione dell’opera. Si tratta di uno strumento agile che avrà la funzione di esercitare un monitoraggio costante sull’esecuzione dei lavori e di intervenire tempestivamente in tutti i casi in cui la realizzazione dell’opera dovesse incontrare possibili rallentamenti.

Oltre al ministro Giovannini e al sindaco Lepore, affiancato dall’assessora alle Nuove mobilità e infrastrutture Valentina Orioli, dal Direttore Generale e dai tecnici del Comune, hanno preso parte alla prima riunione della cabina di Regia: il vicepresidente Roberto Davoli, Luciano D’Onofrio e Federico Sarti per C.M.B. Società Cooperativa (mandataria); Massimo Bellucci, Massimo Maggioni e Gaia Mazzon per Alstom Ferroviaria Spa; Amedeo Gagliardi, presidente di Pavimental Spa, insieme all’amministratore delegato Alfredo Cullaciati e il responsabile commerciale Paolo Capelli.