Valle d’Aosta: approvato dalla Commissione il Piano Rifiuti 2022-2026

Il Piano di gestione dei rifiuti per il quinquennio 2022-2016, che contiene la proposta legislativa del gruppo Progetto Civico Progressista in materia di gestione di rifiuti speciali, approderà in Consiglio regionale il 20 e il 21 aprile

288
Piano Rifiuti

La terza Commissione “Assetto del Territorio” ha dato parere positivo al nuovo testo del disegno di legge della Giunta regionale della Valle D’Aosta che aggiorna il Piano di gestione dei rifiuti per il quinquennio 2022-2016. Il testo contiene anche la proposta legislativa del gruppo Progetto Civico Progressista in materia di gestione di rifiuti speciali. Il 20 e il 21 aprile, il Piano approderà in Consiglio regionale.

Prima ricevere l’approvazione, il provvedimento è stato oggetto di un ampio confronto con gli interlocutori del territorio che, secondo il Presidente della terza Commissione, Albert Chatrian (AV-VdAU), ha consentito un approfondimento tecnico e una riflessione politica puntuale sulle scelte da attuare. È stata data priorità alla tutela dell’ambiente nel rispetto delle nuove direttive europee in materia di economia circolare, di riduzione della produzione dei rifiuti e del loro recupero, nonché di disincentivazione della realizzazione e utilizzo di nuove discariche.

Il testo del Piano Rifiuti, anche grazie al supporto di una consulenza tecnica qualificata, è molto approfondito e contiene le indicazioni pervenute dagli enti locali, in particolare dai Comuni sede delle discariche di Pompiod e Chalamy, nonché dalle organizzazioni che hanno presentato le loro osservazioni.