Bari, al via nuovo servizio dei centri mobili di raccolta nelle aree servite dal porta a porta

L’obiettivo è quello di avvicinare sempre più i servizi ai cittadini agevolandoli ulteriormente nelle buone pratiche della raccolta differenziata e consentendo loro di conferire nelle vicinanze delle proprie abitazioni, oltre alle frazioni differenziate classiche (carta, plastica, vetro, metalli, organico e indumenti usati), anche olii vegetali esausti, pile, piccoli RAEE e ingombranti

964

A Bari è attivo dal 24 ottobre il nuovo servizio di centri mobili di raccolta curato da Amiu Puglia con la collaborazione dell’amministrazione comunale. Posizionati nelle aree servite dalla raccolta porta a porta, tre postazioni mobili utilizzabili dalle ore 7.30 alle 11, secondo un programma giornaliero.

L’iniziativa, che si aggiunge all’estensione dell’orario di apertura al pubblico del centro di raccolta multimateriale gestito da Amiu nella zona industriale (dalle ore 7 alle 18 nei giorni feriali e dalle ore 7 alle 12.30 in quelli festivi), nasce sulla scorta dell’esperienza positiva garantita dalle attrezzature Igenio finalizzate alla raccolta di alcuni materiali.

L’obiettivo è quello di avvicinare sempre più i servizi ai cittadini agevolandoli ulteriormente nelle buone pratiche della raccolta differenziata e consentendo loro di conferire nelle vicinanze delle proprie abitazioni, oltre alle frazioni differenziate classiche (carta, plastica, vetro, metalli, organico e indumenti usati), anche olii vegetali esausti, pile, piccoli RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche come cellulari, piccole TV, accessori dei PC, ecc.), nonché gli ingombranti, questi ultimi con la regola del limite di tre pezzi per utente.

Questa ulteriore modalità sarà, quindi, utile a favorire il conferimento regolare da parte dei cittadini e a contrastare il fenomeno dell’abbandono selvaggio sul territorio comunale.

Di seguito il programma giornaliero dei tre centri mobili di raccolta:

“L’avvio dei centri mobili di raccolta è un dato molto significativo per le aree in cui abbiamo attivato il servizio porta a porta – dichiara l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli – perché nasce da esigenze specifiche dei cittadini, dando loro la possibilità di conferire tutti i giorni le diverse tipologie di imballaggi e rifiuti differenziati. In questo modo gli utenti possono gestire al meglio il conferimento in base alla produzione dei rifiuti per famiglia. Abbiamo la necessità di aumentare le percentuali di raccolta su tutta la città e questo nuovo servizio rappresenta un ulteriore tassello del sistema complessivo”.

“La raccolta differenziata nella città di Bari dipende chiaramente dai comportamenti dei cittadini: più vengono rispettate le modalità di conferimento, più alta sarà la percentuale complessiva – sostiene il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella -. Nostro compito è agevolare questi comportamenti fornendo ogni strumento utile per facilitare i comportamenti corretti. I tre nuovi centri mobili di raccolta, che saranno collocati secondo un programma definito in diverse zone della città, potranno essere raggiunti facilmente dai baresi che potranno così liberarsi di ogni tipo di rifiuto, compresi gli ingombranti, i piccoli elettrodomestici, toner o olio esausto. È un servizio pensato proprio per i cittadini, in attesa che vengano realizzati i cinque nuovi centri di raccolta comunale per i quali abbiamo già presentato richiesta di finanziamento con risorse del PNNR. L’auspicio è che tutte queste misure favoriscano il più possibile il conferimento legittimo da parte delle utenze”.

A questo link le info sui Centri di conferimento e raccolta di Amiu attivi sul territorio comunale.

Si ricorda inoltre che è sempre attivo il servizio di ritiro gratuito degli ingombranti tramite prenotazione on line o attraverso il numero verde di AMIU 800 011 558 o il servizio, a pagamento, di ritiro al piano.