Carola Messina: “Qualcosa di ambientalista”

"Qualcosa di ambientalista". Intervista a Carola Messina, candidata al Consiglio comunale di Torino nella Lista Civica Lo Russo Sindaco

337

“Qualcosa di ambientalista” che hai fatto o sostenuto finora nella tua attività sociale o politica

Ho sostenuto progetti sociali contro lo spreco di cibo  e promosso progetti di educazione ambientale nelle scuole

“Qualcosa di ambientalista”, quali priorità vorresti nell’amministrazione comunale dei prossimi anni 

Vorrei che si lavorasse sulla mobilità alternativa alle auto:

  • Trasporto pubblico: riorganizzare il sistema di trasporto pubblico locale aumentando la frequenza e la capacità dei mezzi e le interconnessioni con la rete dell’area metropolitana;
  • Incentivare l’uso dei mezzi pubblici attraverso politiche tariffarie agevolate;
  • Piste ciclabili: il ciclista ha diritto di spostarsi in sicurezza e ovunque, quanto un automobilista;
  • Razionalizzazione degli interventi che sono stati fatti fino ad ora con raccordi efficienti e messa in sicurezza di tutte le piste ciclabili (piste riservate, controviali, strade ciclabili) con segnaletica adeguata, facilmente visibile, in particolare dalle auto. In particolare è necessario avere cartelli che indicano chiaramente le intersezioni con i percorsi ciclabili e la compresenza di bici e mezzi a motore;
  • Collaborazione con associazioni di ciclisti;
  • Aumentare i parcheggi per le bici, soprattutto in prossimità di scuole e uffici pubblici, e mettere stazioni di servizio dedicate per gonfiare e riparare;
  • Recuperare ToBike ripristinandone le stazioni e aumentandone il numero

Vorrei che si investisse anche sull’efficientamento energetico con un piano di lungo termine  

“Qualcosa di ambientalista” nella tua vita quotidiana privata

Non uso mai la macchina, mi sposto a piedi o con i mezzi pubblici. Sono molto precisa nella raccolta differenziata. E ho installato in casa un sistema di riscaldamento a pompa di calore, un sistema a bassissimo tasso di inquinamento