Coripet sbarca a Lecce: in città cinque ecocompattatori per le bottiglie di plastica

Venerdì 21 ottobre la giunta comunale del capoluogo pugliese ha approvato l’installazione dei raccoglitori automatici che saranno attivi entro un mese, nei quali i cittadini potranno conferire le bottiglie avendone in cambio sconti e buoni da spendere in negozi e piattaforme online. A curare l’installazione degli ecocompattatori, il loro funzionamento e il conferimento presso le strutture di riciclo sarà CORIPET, il consorzio tra produttori, converter e riciclatori di bottiglie in pet

262

A Lecce saranno presto attivi cinque ecocompattatori dedicati alla raccolta delle bottiglie di plastica in pet. Venerdì 21 ottobre la giunta comunale del capoluogo pugliese ha approvato l’installazione dei raccoglitori automatici che saranno attivi entro un mese, nei quali i cittadini potranno conferire le bottiglie avendone in cambio delle premialità attraverso una raccolta punti, che garantirà sconti e buoni da spendere in negozi e piattaforme online.

Gli eco compattatori saranno posizionati in Via del Mercato, presso il Mercato Settelacquare; a Parco Corvaglia, lato Via Pozzuolo, nei pressi del box di alloggiamento dei carrellati condominiali; in piazzetta Monsignor Vito de Grisantis (Mercato S. Rosa), a ridosso dell’edificio del Mercato; in Piazza Bertacchi, Frigole, lato edificio comunale; in Piazzale Cuneo, angolo via Lucca.

A curare l’installazione degli ecocompattatori, il loro funzionamento e il conferimento presso le strutture di riciclo delle bottiglie sarà CORIPET, il consorzio tra produttori, converter e riciclatori di bottiglie in pet. Con Coripet il Comune di Lecce ha sottoscritto a maggio 2020 una convenzione locale in virtù della quale ha messo a disposizione il suolo pubblico necessario all’installazione dei raccoglitori, mentre il consorzio si è incaricato di attivare sul territorio comunale il sistema bottle to bottle, grazie al quale i cittadini potranno restituire le proprie bottiglie in pet post consumo, separatamente da altri rifiuti, con la possibilità di ricevere in cambio dei buoni sconto. Questi si potranno utilizzare nei negozi di vicinato o su piattaforme online convenzionate con CORIPET come Libraccio.it, theFork, Martha’s Cottage, Imask, etc. Con la delibera la giunta ha approvato anche l’avviso pubblico per manifestazioni di interesse al quale i negozi di vicinato della città potranno aderire per la spesa dei buoni sconto.

“Attraverso il sistema bottle to bottle attivato dagli ecocompattatori, ogni bottiglia che conferiremo – dichiara l’assessora all’Ambiente Angela Valli – entrerà in una filiera tracciata, che la porterà a diventare una nuova bottiglia. Per cui non sarà semplicemente riciclata la plastica Pet, ma la bottiglia in quanto tale. Questo vuole dire minore produzione di plastica, minore consumo di energia, di materie prime e una riduzione dei quantitativi che vengono avviati allo smaltimento e relativi costi. La raccolta differenziata dei rifiuti non è solo quella che compiamo nelle nostre case e viene conferita quotidianamente con il porta a porta, ma anche un insieme di servizi che la città mette a disposizione dei cittadini per destinare i nostri rifiuti ad un pronto riciclo, riuso, riutilizzo, per il bene dell’ambiente e delle future generazioni. Questa iniziativa si pone in quest’ottica, permetterà a tutti di conferire più comodamente le bottiglie di plastica, con il vantaggio di conseguire una piccola premialità, per significare in maniera simbolica ma chiara che riciclare conviene, che prendersi cura delle nostre città e del nostro ambiente riciclando deve sempre più diventare una prassi quotidiana per tutti noi. Ringrazio il consorzio Coripet per la collaborazione e gli uffici del settore Ambiente per la pronta ed efficiente realizzazione di questo progetto”.