Costruire la resilienza urbana: 10 città finaliste dello European Green City, c’è anche l’Italia

Il premio di Capitale Verde Europea è stato lanciato nel 2008 con l'obiettivo di spingere le città ad essere luoghi più verdi, più sani e più sostenibili in cui vivere. Con il 75% della popolazione Ue che vive nelle città, dato in aumento, i centri urbani svolgono un ruolo guida nel rendere l'Europa più sostenibile, dando l'esempio e ispirando e motivando gli altri "a salire a bordo"

355

Dieci città europee stanno mostrando la propria strada verso la resilienza e la sostenibilità entrando nella fase finale degli European Green Capital e Green Leaf Awards, in questi tempi di crisi sanitaria, sociale ed economica senza precedenti. Le città sono state selezionate in base al loro impegno nell’affrontare le sfide ambientali urbane e nel rendersi “adatte alla vita”. Gli European Green City Awards mirano a dimostrare che diventare ecologici è possibile, indipendentemente dal punto di partenza.

Helsingborg (Svezia), Cracovia (Polonia), Sofia (Bulgaria) e Tallinn (Estonia), sono le quattro finaliste per il titolo di Capitale Verde Europea 2023 .

Descrizione mappa generata automaticamente

Bistrița (Romania), Elsinore (Danimarca), Gavà (Spagna), Treviso (Italia), Valongo (Portogallo) e Winterswijk (Paesi Bassi) sono stati selezionati per il titolo di European Green Leaf 2022 . Questo concorso è aperto alle città più piccole e può nominare fino a due vincitori congiunti ogni anno.

Descrizione mappa generata automaticamente

Il Commissario per l’Ambiente, gli oceani e la pesca, Virginijus Sinkevičius, ha dichiarato:

“Mentre iniziamo lentamente a vedere la luce alla fine del tunnel per la pandemia, la lotta continua per il nostro clima e l’ambiente. È necessario un cambiamento sistemico nelle nostre società ed economie, per modellarle maggiormente in equilibrio con le esigenze del pianeta. Abbiamo tutti un ruolo da svolgere, ma in particolare le nostre città, che ospitano il 75% della popolazione europea. Sono lieto di vedere che, nonostante questi tempi difficili, le città europee stanno assumendo un ruolo guida nel rendere il loro ambiente urbano luoghi migliori e più sani in cui vivere. Se possono farlo loro, possono farlo anche gli altri! Questo è uno degli strumenti a cui le città europee possono ricorrere per attuare gli obiettivi climatici e ambientali del Green Deal europeo”.

Nel loro ruolo di “Ambasciatori per il cambiamento”, i vincitori del titolo motiveranno e ispireranno altre città in Europa e sempre più nel mondo promuovendo la condivisione di conoscenze e competenze e guidando l’innovazione, nonché la cooperazione con i cittadini e le imprese. Dimostreranno che le città verdi fanno meglio, non solo dal punto di vista ambientale ma anche economico e sociale. Offrono una migliore qualità della vita ai loro cittadini.

Le città finaliste entreranno ora nella fase finale del concorso: convincere una giuria internazionale a settembre del loro serio impegno per lo sviluppo urbano sostenibile, della loro capacità di fungere da modello per altre città e della loro strategia per comunicare e impegnarsi con i loro cittadini . I vincitori del titolo di Capitale verde europea 2023 e Foglia verde europea 2022 saranno rivelati durante la cerimonia ufficiale di premiazione che si terrà il 9 settembre a Lahti, la Capitale verde europea di quest’anno.

Il vincitore del titolo European Green Capital 2023 riceverà un premio finanziario di € 600.000 e il/i vincitore/i del titolo European Green Leaf 2022 € 200.000 (max. 2 vincitori). I premi in denaro intendono essere utilizzati come contributo alla realizzazione delle iniziative e delle misure per la valorizzazione della sostenibilità ambientale delle città nell’ambito dell’anno vincitore, così come definito nella visione di sostenibilità della città presentata alla riunione della giuria.

Il premio negli anni

Il Premio Capitale Verde Europea è stato lanciato nel 2008 con l’obiettivo di spingere le città ad essere luoghi più verdi, più sani e più sostenibili in cui vivere. Il ruolo delle autorità locali è di grande importanza per rendere le città europee più sostenibili. Con il 75% della popolazione dell’Unione europea che vive nelle città e si prevede che la popolazione urbana aumenterà ulteriormente, le città svolgono un ruolo guida nel rendere l’Europa più sostenibile, dando l’esempio e ispirando e motivando gli altri a salire a bordo.

Il Premio Capitale Verde Europea è assegnato a una città con più di 100.000 abitanti che è in prima linea nella vita urbana rispettosa dell’ambiente. Ogni anno, un gruppo di esperti indipendenti di sostenibilità urbana valuta le prestazioni delle città concorrenti rispetto a 12 indicatori ambientali e seleziona i finalisti. Oltre a fornire ispirazione ad altre città, le città vincenti beneficiano di un profilo più elevato, che serve a migliorare la loro reputazione e a renderle una destinazione attraente e sostenibile per le persone da visitare, lavorare e vivere.

Ad oggi, 13 città hanno ricevuto il titolo di Capitale Verde Europea: Stoccolma, Svezia, ha vinto il titolo inaugurale, seguita da Amburgo, Germania (2011); Vitoria-Gasteiz, Spagna (2012); Nantes, Francia (2013); Copenaghen, Danimarca (2014); Bristol, Regno Unito (2015); Lubiana, Slovenia (2016); Essen, Germania (2017); Nimega, Paesi Bassi (2018); Oslo, Norvegia (2019); Lisbona, Portogallo (2020) e Lahti, Finlandia (2021). Grenoble ha vinto il titolo per il 2022.

Dopo il successo del Premio Capitale verde europea, nel 2015 è stato istituito il Premio Foglia verde europea (EGLA) per riconoscere gli sforzi e i risultati ambientali delle città più piccole (20 000 – 100 000 abitanti). Lo stesso panel di 12 esperti indipendenti di sostenibilità urbana (di cui sopra) valuta le candidature pervenute sulla base di 6 aree tematiche ambientali e seleziona i finalisti.

Ad oggi, 11 città hanno ricevuto il titolo di European Green Leaf: Mollet del Vallès, Spagna (2015); Torres Vedras, Portogallo (2015); Galway, Irlanda (2017); Lovanio, Belgio (2018); Växjö, Svezia (2018); Cornellà de Llobregat, Spagna (2019); Horst aan de Maas, Paesi Bassi (2019); Limerick, Irlanda (2020); Mechelen, Belgio (2020) . Grabovo, Bulgaria e Lappeenranta, Finlandia, condividono il titolo per il 2021.

Con ogni ciclo di competizione , vincitori e finalisti uniscono le forze ed espandono le reti European Green C apital e Green Leaf. Presieduto dalla Commissione europea e in stretta collaborazione con i vincitori dell’anno in corso, queste prestigiose reti di città europee condividono conoscenze e competenze e ispirano altre città a seguire le loro orme.

Per maggiori informazioni:

Siti web: http://ec.europa.eu/environment/europeangreencapital

http://ec.europa.eu/environment/europeangreencapital/europeangreenleaf/

Twitter: @EU_GreenCapital

Facebook: www.facebook.com/EuropeanGreenCapitalAward

LinkedIn: Premio Capitale Verde Europea

Politica dell’UE sull’ambiente urbano: http://ec.europa.eu/environment/urban/index_en.htm