Fridays For Future Italia torna a riempire le piazze, reali e digitali

La crisi climatica non aspetta e oggi, venerdì 19 marzo 2021, i ragazzi del Fridays For Future Italia tornano a riempire le piazze

998

La crisi climatica non aspetta e oggi, venerdì 19 marzo 2021, i ragazzi del Fridays For Future Italia tornano a riempire le piazze, reali e digitali. In programma ci saranno infatti azioni fisiche, dove possibile e nel rispetto assoluto delle norme anti Covid 19 per la tutela della salute, organizzate dai Gruppi Locali Fridays For Future e consultabili sulla mappa https://fridaysforfutureitalia.it/mappa/azioni digitali con il seguente programma:

Dalle ore 11.15 alle h.12.00 ci sarà un incontro online in diretta Youtube con Roberto Mercadini (attore teatrale, scrittore di successo e youtuber) e il quasi premio Nobel per la chimica prof. Vincenzo Balzani (professore emerito dell’Università di Bologna, scienziato e divulgatore di fama mondiale) dal titolo “Non le persone in piazza, ma la piazza alle persone”, organizzato da Fridays For Future Forlì insieme a tanti Gruppi Locali FFF di tutta Italia.

Alle ore 18.30 si terrà un’azione online in tutta Italia: una videochiamata su Zoom con musica, discorsi e un’enorme Social Bombing! Per agire insieme basterà collegarsi in videochiamata per ricevere dettagli per un grande Social Bombing su Instagram e azioni sugli altri social.

Durante la giornata sarà possibile seguire la diretta dalle piazze sui social di Fridays For Future Italia.

Perché un’altra mobilitazione italiana e globale sotto lo slogan “Basta False Promesse” (No More Empty Promises)? Fridays For Future ovunque nel mondo torna a protestare perché i politici e le grandi aziende inquinanti fissano obiettivi di riduzione delle emissioni da raggiungere tra 20 o 30 anni e promettono che, in un lontano futuro, faranno qualcosa per contrastare la crisi climatica. Ma queste promesse vuote non servono a nulla perchè non si può scendere a patti con le leggi della fisica. Abbiamo bisogno di azioni immediate e concrete in linea con il principio di giustizia climatica e con la scienza, ed essa ci dice che dobbiamo agire già ora perché abbiamo poco meno di 7 anni per invertire la rotta. I fondi del Next Generation Eu devono essere subito investiti in politiche per azzerare le emissioni di gas serra, la causa della crisi climatica.

Le manifestazioni in piazza, nel rispetto delle norme anti-Covid, saranno queste: Torino: cartelloni in piazza, giardini Grosa H 11 – 16; Milano: H 9.30, Bike strike partenza via largo Cairoli – arrivo Piazza del Duomo; Roma: Cartelloni in piazza e presidio statico H 15, Piazza del Popolo; Napoli: presidio statico H10 – Piazza Dante e H 13 – Porto Napoli; Firenze: presidio statico H14.30 – Piazza Santa Croce; Brescia: Manifestazione/presidio statico H16 – Piazza Duomo; Cagliari: flash mob H 16 – Piazza Amendola; Pavia: presidio H 15.30 – castello Visconteo, H 16.15 – Piazza della Vittoria, H17.00 – area Vul; Genova: presidio statico H15 – Piazza de Ferrari; Bologna: bike strike H10 – partenza Prati di Caprara; Catanzaro: presidio Piazza Prefettura H 17; Gorizia: cartelloni H 11 – Piazza Vittoria.
Gli effetti della crisi climatica sono già qui, e, se non interveniamo, la scienza ci dice che la situazione potrà solo peggiorare. Soltanto, noi, le persone di tutto il mondo, unite, possiamo ribaltare questa situazione.”

Lo scorso aprile, Fridays For Future Italia ha lanciato la campagna Ritorno al Futuro” (ritornoalfuturo.org) che raccoglie una serie di proposte per la ripartenza scritte insieme a scienziati, esperti e associazioni italiane. Azioni che darebbero il via alla Transizione Ecologica di cui abbiamo davvero bisogno, per assicurare in Italia e nel mondo, un presente e un futuro vivibili, nel rispetto della giustizia climatica.

Per maggiori informazioni è possibile seguire Fridays for Future Italia sui canali TelegramFacebook, Instagram, Twitter e web e i social dei vari Gruppi Locali presenti in numerose città italiane.

Fonte: Fridays For Future Italia