Green Jobs in Campania: cerimonia di premiazione a Napoli

Gran finale a Napoli per i 75 partecipanti all’ultima edizione campana dei Green Jobs: sono stati consegnati in città, durante il Green Med Symposium, gli attestati del percorso formativo “Gestione dei rifiuti tra legge e tecnica”, ideato da CONAI per promuovere sul territorio lo sviluppo di sensibilità e competenze nel campo dell’economia circolare e patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica

197

Gran finale a Napoli per i 75 partecipanti all’ultima edizione campana dei Green Jobs: sono stati consegnati in città, durante il Green Med Symposium, gli attestati del percorso formativo “Gestione dei rifiuti tra legge e tecnica”, ideato da CONAI per promuovere sul territorio lo sviluppo di sensibilità e competenze nel campo dell’economia circolare e patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica.

Il Consorzio, in partnership con il Consorzio Promos Ricerche  (cui aderiscono l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, l’Università degli Studi di Salerno, l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e l’Università degli Studi del Sannio), la Scuola di Governo del Territorio e ReteAmbiente Formazione, ha  incontrato i partecipanti al corso dedicato agli under35 della Regione Campania – laureati in materie tecnologiche e scientifiche oltre che in economia e giurisprudenza – in occasione di una cerimonia di premiazione che ha simbolicamente chiuso il corso.

«Lo sviluppo di competenze ampie e trasversali nel settore della green economy è sempre più importante» ha commentato il presidente CONAI Luca Ruini. «La collaborazione tra il sistema universitario e CONAI è cruciale in quest’ottica: permette di formare le professionalità di cui il Paese ha bisogno e aiuta l’inserimento professionale delle nuove generazioni. Le nostre città sono vere e proprie miniere urbane, producono risorse, non rifiuti: è necessario spiegarlo e farlo comprendere, e poi insegnare come gestire queste risorse per riciclarle. Soprattutto in un momento come quello che stiamo attraversando, in cui energia e materie prime scarseggiano»

Le lezioni del corso – ventiquattro moduli da 90 minuti – sono iniziate lunedì 4 aprile 2022 per chiudersi venerdì 6 maggio 2022.