Mobilità sostenibile, approvato un nuovo allegato al Pums di Roma

La Giunta ha integrato nuove indicazioni provenienti dai Municipi al Piano urbano di mobilità sostenibile, un progetto che dovrebbe portare il 52% dei romani a rinunciare all'auto per usare biciclette e mezzi pubblici

950
Foto di wal_172619 da Pixabay

Arrivano nuove osservazioni da parte dei Municipi da allegare al Piano urbano mobilità sostenibile (Pums) di Roma e nell’aggiornamento dinamico del Piano di Roma Capitale. Il documento è stato approvato dalla giunta capitolina e contiene indicazioni coerenti con gli obiettivi e le strategie del provvedimento che, secondo le promesse della Giunta Raggi che lo ha approvato nel 2019, dovrebbe portare nel giro di 10 anni il 52% dei romani a rinunciare all’auto per usare biciclette e mezzi pubblici.

Il Pums attraversa una fase di confronto e condivisione, in linea con l’approccio tenuto fin per la realizzazione del progetto, avviato nel 2016 con un processo partecipativo di raccolta di proposte. Si tratta di un piano strategico che orienta la mobilità in senso sostenibile con un orizzonte temporale di breve, medio e lungo periodo. È stato redatto nel rispetto delle Linee Guida per i Piani Urbani di Mobilità Sostenibile (Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 4 agosto 2017). Parte integrante del Pums è il Rapporto Ambientale, elemento indispensabile per la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS).