Roma, approvati alcuni progetti su rigenerazione urbana e sostenibilità finanziati dal Pnrr

Si interverrà nelle zone di Santa Maria della Pietà, Tor Bella Monaca – Tor Vergata e Corviale, tre quadranti importanti e popolosi. Avanzata anche la candidatura per la demolizione e la ricostruzione della scuola dell’infanzia a Casal Palocco per diventare un edificio attento al risparmio energetico e al consumo di suolo

664
Foto di Mauricio A. da Pixabay

Nella Capitale la Giunta ha approvato una serie di provvedimenti che, grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), andranno a sostenere progetti di riqualificazione urbana e per la ricostruzione di una scuola secondo modalità sostenibili.

La riqualificazione urbana di Santa Maria della Pietà, Tor Bella Monaca – Tor Vergata e Corviale

Gli interventi di riqualificazione urbana su cui si è impegnata l’Assessore all’Urbanistica, Maurizio Veloccia, sono rivolti alle aree urbane di Santa Maria della Pietà, Tor Bella Monaca – Tor Vergata e Corviale e saranno sostenuti dalla linea progettuale “Piani integrati – M5C2 – investimento 2.2” che passano attraverso la Città Metropolitana.

I tre ambiti di intervento sono stati scelti per le loro caratteristiche, idonee a costituire un volano per la rigenerazione del tessuto sociale, economico e ambientale di riferimento e perché già interessati da processi di partecipazione e progettualità avviate. Si tratta di un provvedimento fondamentale perché apre alla prospettiva di “mettere a terra” i fondi del PNRR, destinandoli a tre quadranti importanti e popolosi: Corviale, Tor Bella Monaca/Tor Vergata e Santa Maria della Pietà. Due grandi aree di edilizia pubblica residenziale e un pezzo di città dismessa che deve essere recuperata totalmente. “Si tratta di territori in cui l’Amministrazione capitolina è stata latitante, soprattutto negli ultimi anni”, dichiara l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Maurizio Veloccia. “Gli interventi previsti saranno realizzati attraverso una forte sinergia istituzionale: con Regione Lazio, che in questi quartieri ha già avviato da anni interventi di riqualificazione, e con l’Agenzia del Demanio per quanto riguarda il quadrante di Tor Vergata, dove insiste la mai realizzata Città dello sport. Con questa memoria, quindi, mettiamo in campo da un lato l’impegno sulle periferie per risanare alcune ferite storiche e dall’altro una strategia che vede le Istituzioni unite per fare fronte unico per il rilancio di Roma. Siamo convinti che questa sia la strada giusta per utilizzare al meglio i fondi del Pnrr, tenendo sempre presente l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze e gli squilibri della nostra città”.

Candidatura a fondi Pnrr per demolizione e ricostruzione scuola dell’infanzia a Casal Palocco

La Giunta ha anche dato il via libera alla partecipazione di Roma Capitale all’avviso pubblico per la realizzazione di nuovi edifici scolastici pubblici da finanziare attraverso il Pnrr. Obiettivo, quello di realizzare i lavori di demolizione e di ricostruzione della Scuola Statale dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo “Tullia Zevi” che si trova in via Agatarco, zona Casal Palocco, nel territorio del X Municipio.

Nello specifico, il progetto redatto dall’Ufficio tecnico del X Municipio prevede un investimento di 2,2 milioni di euro e la demolizione di tre padiglioni con la successiva ricostruzione di un unico edificio attento al risparmio energetico e al consumo di suolo. La struttura prevista comprende anche una mensa.

“Roma Capitale continua a proporre progetti in grado di intercettare finanziamenti, a partire dal Pnrr – ha detto l’assessora ai Lavori Pubblici, Ornella Segnalini – con l’obiettivo di rigenerare il nostro patrimonio di edilizia pubblica. Tra gli impegni prioritari, quello di intervenire in maniera diffusa per riqualificare ed efficientare l’edilizia scolastica cittadina”.