A Roma nasce la comunità energetica “Le Vele”

È la prima esperienza nel I Municipio e con un impianto di 90 Kw per la produzione di circa 120 mila kWh di energia pulita l’anno punterà ad abbattere l’emissione nell’atmosfera di circa 41 tonnellate di CO2, corrispondenti a 1.365 alberi piantati. Presto uno sportello di assistenza per l’apertura di comunità energetiche

903
Roma comunità energetica
Image by Andreas Lischka from Pixabay

Si chiama “Le Vele” la prima comunità energetica del I Municipio di Roma in centro, a viale Angelico, accanto all’istituto Leonarda Vaccari, per abbattere l’emissione nell’atmosfera di circa 41 tonnellate di CO2, equivalenti a 1.365 alberi piantati. La Comunità energetica è una vera e propria comunità costituita da enti privati, singoli cittadini, associazioni ed enti pubblici che decidono di associarsi per produrre sul loro territorio energia pulita, per poi condividerla tra loro. Quella di viale Angelico si raccoglierà intorno ad un impianto di 90 Kw e produrrà circa 120 mila kWh di energia pulita l’anno. Un risultato importante realizzato grazie alla collaborazione tra Istituto Leonarda Vaccari, ente che si occupa di riabilitazione psico-fisica e integrazione didattica e sociale delle persone diversamente abili, Federconsumatori Lazio e Municipio Roma I Centro.

Siamo impegnati come I Municipio a sviluppare queste esperienze svolgendo un ruolo di supporto, di promotore e facilitatore per chi volesse intraprendere questa strada – ha spiegato la Presidente del Municipio Roma I Centro, Lorenza Bonaccorsi – se oggi possiamo dar vita a questa prima esperienza è grazie alla disponibilità della presidente dell’istituto, nonché nipote della fondatrice, la dottoressa Saveria Dandini de Sylva, che ha compreso i benefici sociali e ambientali delle Comunità energetiche, e della Federconsumatori Lazio, che ha assistito tutta l’operazione sia sul piano giuridico che economico”.

Oltre ai benefici ambientali, lo scopo è di finanziare, con i risparmi ottenuti e con i proventi degli incentivi, interventi sociali indirizzati a persone in povertà energetica. In più l’istituto Vaccari promuoverà progetti specifici rivolti ai pazienti per rafforzare ancor di più la propria azione di assistenza, già quattro volte premiata con la Medaglia d’Oro al merito della Sanità pubblica, nel corso della sua quasi novantennale attività.

La Comunità energetica si chiamerà “Le Vele”, perché una vela è già il simbolo dell’istituto, ma è anche uno dei primi motori alimentati da fonti rinnovabili che l’uomo abbia concepito e sarà partecipata, oltre che dai cittadini, anche dalla scuola limitrofa e dall’associazione dei genitori “Il vento sulla vela”, anch’essa con a simbolo una vela.

Negli uffici di circonvallazione Trionfale 19 del Municipio Roma I Centro, inoltre, sarà attivato a breve uno sportello dedicato all’assistenza di chi, cittadini, privati o associazioni, intende procedere all’attivazione di una Comunità energetica.

Inoltre il 15 dicembre alle ore 17, nella sala consiliare di via della Greca, è prevista la prima assemblea pubblica sulle Comunità energetiche. Obiettivo dell’incontro, che si svolgerà in presenza di rappresentanti istituzionali e tecnici del I Municipio, sarà quello di far conoscere, a chi è interessato, cosa sono le Comunità energetiche, come si attivano e quali vantaggi portano in termini ambientali e di consumi energetici.