Palermo, siglato protocollo d’intesa per estendere il porta a porta in tutta la città

A distanza di qualche giorno dall’approvazione in giunta è stato siglato il protocollo d’intesa tra l’assessorato ai rifiuti e l’Amministratore Unico di RAP, Maurizio Miliziano, per l'implementazione a largo raggio della raccolta differenziata pap con isole ecologiche e per la realizzazione di un impianto di recupero ingombranti a Bellolampo

583

Potenziamento della raccolta differenziata con l’estensione del porta a porta e realizzazione di un impianto di trattamento e recupero rifiuti ingombranti. Sono queste le novità principali su cui il comune di Palermo si impegna per migliorare la gestione dei rifiuti in città.

A distanza di qualche giorno dall’approvazione in giunta (delibera n.111 del 30-04-2021) dei progetti, mercoledì 5 giugno è stato siglato il protocollo d’intesa tra l’assessorato ai rifiuti e l’Amministratore Unico di RAP, Maurizio Miliziano, per l’avvio della progettazione degli interventi relativi all’implementazione a largo raggio della raccolta differenziata. L’accordo nasce per potere rispettare i tempi ristretti previsti dal Programma REACT -EU, PON Metro e Fondi FAS per accedere ai finanziamenti sovracomunali.

Nel protocollo viene dato mandato a RAP di elaborare i progetti e consentire ai RUP,  già nominati dalla Amministrazione Comunale, di rispettare i termini che sono calendarizzati nel protocollo per non perdere i finanziamenti. Questo strumento finanziario consentirà di realizzare l’impianto per il trattamento dei rifiuti ingombranti, presso la piattaforma impiantistica di Bellolampo, con supporto fotovoltaico per utilizzo fonti energetiche rinnovabilii, per un importo complessivo di 8,2 milioni di euro e un consistente intervento mirato a potenziare la raccolta differenziata porta a porta per un importo complessivo di 40 milioni di euro, con l’acquisto di automezzi a biometano, attrezzature varie per la raccolta differenziata, realizzazioni di isole ecologiche e di altri CCR; in attuazione della direttiva del Sindaco, data anche all’Amministratore Unico di RAP, che mira ad estendere la Raccolta differenziata (porta a porta) a tutta la città di Palermo.

“Con l’avvio di questo progetto con tempi relativamente brevi, in totale sintonia tra Amministrazione comunale e Rap – dichiarano l’Assessore Marino e l’Amministratore Unico Maurizio Miliziano –  otterremo una prima parte di un consistente finanziamento, che ci consentirà di dare una svolta affinchè si possa dare inizio ad un programma che possa estendere e incrementare  la raccolta differenziata su tutta la città. Sulla base delle direttive fornite dal Sindaco, le prossime aree che saranno interessate alla raccolta differenziata – continuano Marino e Miliziano – riguarderanno le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo, l’Arenella, l’Acquasanta, San Lorenzo e Tommaso Natale. I futuri risultati di questo progetto ci consentiranno, inoltre, di rendere la città più vivibile nel rispetto dell’ambiente. Noi stiamo facendo la nostra parte ma per l’attuazione degli obiettivi prefissati è indispensabile la collaborazione di tutti i cittadini per un conferimento corretto dei rifiuti;  e pertanto confidiamo in loro”.