Plastica (in) Festa! Dalla Plastica alla Sinfonica grazie a StraTivari

Il 20 maggio i rifiuti di plastica si trasformano in violini grazie a StraTivari, il progetto di riciclo creativo e didattico sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, apre per la prima volta al pubblico le porte del suo laboratorio di Falchera a Torino

513
StraTivari

Il 20 maggio, nel quartire Falchera a Torino, i rifiuti di plastica si trasformano in violini! Il progetto StraTivari nasce dalla volontà di cinque giovani musiciste di sperimentare in modo nuovo la propria passione ed il proprio lavoro, la musica, affrontandola in modo sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale.

StraTivari vuole contribuire a cambiare il pensiero di tutti noi sugli usi dei rifiuti, sostenendo la riqualificazione ambientale e promuovendo l’educazione al riciclo attivo, quotidiano e comunitario dei materiali plastici.

Il progetto nasce a Falchera, quartiere ai confini di Torino, grazie al supporto di Fondazione Compagnia di San Paolo, e si propone di costruire violini propedeutici partendo da materiale plastico di riciclo raccolto dai bambini delle scuole, dalle famiglie del quartiere, dai volontari.

I violini

Partendo dalla loro formazione musicale, le ideatrici del progetto hanno sviluppato l’idea di un violino propedeutico interamente realizzato con plastica di uso quotidiano.

Con l’aiuto dei volontari, dei docenti dell’istituto comprensivo “Leonardo Da Vinci – Anna Frank”, dei bambini delle scuole del quartiere e delle loro famiglie, le fondatrici del progetto StraTivari hanno raccolto e riciclato la plastica che tutti i giorni si usa nelle case, dai vasetti di yogurt alle bottiglie dei prodotti per la casa, dalle posate di plastica ai vasi per le piante.

Dopo aver raccolto il materiale sono passate alla pratica: creare i violini. Questi strumenti, ideati per i bambini dai 3 ai 6 anni, servono ad insegnare come gestire uno strumento, come tirare l’arco, come trattare il violino senza il timore di romperlo. Non producono un suono, ma sono di grande aiuto nelle prime fasi di insegnamento, poiché danno la possibilità a bambini e docenti di sviluppare una relazione sana e rilassata con lo strumento.

violini StraTivari

Grazie al supporto dell’istituto comprensivo “Leonardo Da Vinci – Anna Frank” sono stati attivati laboratori pratico-educativi all’interno delle scuole del plesso scolastico, consentendo agli studenti delle elementari e delle medie di partecipare attivamente alla creazione degli strumenti per i più piccoli.

Insieme all’artista Cristina Pistoletto e alla musicista Sabina Colonna Preti, i laboratori hanno permesso ai bambini di inventare e realizzare interventi artistici sui violini.

Lo scopo educativo

Grazie al compimento delle attività nelle scuole, è stato possibile lo sviluppo della parte educativa del progetto: lezioni sulle caratteristiche delle plastiche, laboratori pratici di suddivisone del materiale raccolto, attività artistiche di intervento sui violini stessi.

Bambini e ragazzi delle scuole del quartiere sono coinvolti completamente nel progetto, dalla raccolta al prodotto finito. Grazie al loro entusiasmo e al loro lavoro, congiunto con quello dei volontari del progetto ogni “piccolo” del quartiere ha modo di ottenere il proprio violino, in modo da poter seguire i corsi di musica offerti dall’associazione onlus Pequeñas Huellas all’interno dell’istituto comprensivo.

Il processo

L’intero processo di creazione dei violini si svolge all’interno delle scuole di Falchera e del Falklab, realtà importante del quartiere: dopo avere raccolto la plastica consegnata da tutto il quartiere ed averla lavata, questa viene suddivisa nei diversi polimeri riciclabili — i quali non possono essere mescolati fra loro — e accuratamente pulita. Si passa poi allo sminuzzamento del materiale plastico, per ottenere maggiore uniformità nel prodotto finito e anche facilità di stoccaggio. Dopodiché il truciolato di plastica viene inserito in uno stampo sulla base dei progetti artistici proposti dagli alunni delle scuole. Infine i violini vengono infornati in un apposito forno compressore, che consentirà di ottenere il prodotto finito.

Plastica (in) Festa: 20 maggio Istituto Comprensivo Da Vinci-Franck Via degli Abeti, 13, Ore 14.30/18.30