Progettazione sostenibile dei prodotti: la nuova proposta della Commissione Ue

Arriva un pacchetto per il Green Deal europeo che promuove prodotti a basso impatto ambientale, circolari ed efficienti sotto il profilo energetico, in particolare i tessili e i materiali da costruzione

233
Foto di Pexels da Pixabay

Nuova proposta della Commissione europea per rendere i prodotti sostenibili, promuovere modelli commerciali circolari e fornire ai consumatori i mezzi per partecipare alla transizione verde. La novità presentata in un pacchetto di proposte del Green Deal europeo arriva in concomitanza con la quella sulla revisione dei diritti del consumatore sull’accesso a informazioni corrette sulla sostenibilità dei prodotti.

L’intento è di rendere quasi tutti i beni fisici presenti sul mercato dell’UE più rispettosi dell’ambiente, circolari ed efficienti sotto il profilo energetico lungo l’intero ciclo di vita, dalla fase di progettazione fino all’uso quotidiano, al cambio di destinazione e allo smaltimento. Grazie a una nuova strategia, i tessili saranno resi più durevoli, riparabili, riutilizzabili e riciclabili. Una terza proposta mira a stimolare il mercato interno dei prodotti da costruzione e a garantire che il quadro normativo in vigore consenta all’ambiente edificato di rispondere agli obiettivi climatici e di sostenibilità.

Con le proposte odierne la Commissione presenta gli strumenti necessari affinché l’UE passi a un’economia realmente circolare, ossia slegata dalla dipendenza da energia e risorse, più resistente agli shock esterni e più rispettosa della natura e della salute delle persone.

Per maggiori informazioni le sezioni di domande e risposte sulle proposte riguardanti i prodotti sostenibili, i tessili sostenibili e i prodotti da costruzione e le schede informative su prodotti sostenibilitessili sostenibili e prodotti da costruzione.