Qualità dell’aria in Piemonte nel 2021: “Quadro in miglioramento, non è stato raggiunto il limite dei 35 giorni”

Arpa Piemonte: “Tendenza storica alla diminuzione del numero di superamenti del valore limite giornaliero di PM10”

289
smog Piemonte pm10
92210844 - turin aerial view. torino cityscape from above, italy. winter, fog and clouds on the skylline. smog and air pollution.

Il bilancio provvisorio dell’andamento della qualità dell’aria, in particolare dei PM10, nel 2021 al termine del periodo di attivazione del protocollo antismog, a confronto con i due anni precedenti, evidenzia un quadro in miglioramento. Infatti non è stato raggiunto il limite dei 35 giorni del livello giornaliero di protezione della salute per i PM10 (50 microgrammi/metro cubo) in nessuna stazione della regione, mentre negli anni scorsi il limite è stato raggiunto nella stazione Torino Rebaudengo il 12 febbraio nel 2019 e il 9 febbraio nel 2020. Ad Alessandria, stazione Alessandria Volta (secondo capoluogo con valori critici) è stato raggiunto il 28 febbraio nel 2019 e il 28 marzo nel 2020.

La tabella seguente riporta per gli ultimi tre anni il numero di giorni di superamento del valore limite di PM10 nel periodo 1 gennaio-15 aprile nelle stazioni di monitoraggio dotate di analizzatore automatico.

L’ultimo anno in cui nessuna stazione al 15 aprile aveva raggiunto i 35 superamenti previsti come limite dalla normativa era stato il 2016, in cui peraltro il primo quadrimestre, in particolare nel mese di febbraio – di norma uno dei più critici per il PM10 – era stato caratterizzato da una piovosità molto più elevata della norma.

Pur considerando che anche la prima parte del 2021 ha presentato condizioni meteorologiche relativamente favorevoli alla dispersione degli inquinanti, i dati sinora disponibili confermano la tendenza storica alla diminuzione del numero di superamenti del valore limite giornaliero di PM10. A titolo di esempio dal 1 gennaio al 15 aprile 2000 le due stazioni della città di Torino in cui allora si misurava il PM10 – vale a dire Torino-Consolata e Torino-Grassi- avevano già raggiunto rispettivamente 78 e 92 giorni di superamento.

Fonte: Arpa Piemonte