RePoPP, a novembre a Porta Palazzo distribuite 9 tonnellate di cibo e raccolta differenziata oltre l’83%

Recuperi record anche nei mercati oggetto dell'estensione di RePoPP. In via Porpora 3066 i kg di frutta e verdura, in corso Cincinnato 2063 kg, mentre in Borgo Vittoria 2463 kg e piazza Foroni 1259 kg.

1333

Nato a novembre 2016 in occasione della ‘Settimana europea per la riduzione dei rifiuti’ il progetto RePoPP, sostenuto dal Comune di Torino, Amiat Gruppo Iren e Novamont, continua a migliorare le sue prestazioni. Da un lato il recupero delle eccedenze alimentari per contrastare l’emergenza alimentare acuitasi con la pandemia e dall’altro il miglioramento delle performance sulla raccolta differenziata al mercato di Porta Palazzo.

 Spreco alimentare

Sul fronte del contrasto allo spreco alimentare nel mese di novembre e nel solo mercato di Porta Palazzo, gli Ecomori e le Sentinelle dei Rifiuti hanno recuperato e ridistribuito più di 8428 kg di frutta e verdura alla quale si vanno a sommare i quasi 800 kg di pane. In totale sono state più di 1250 i beneficiari del progetto nel solo mese di novembre.

Ma il campo d’azione di RePoPP non è solo il mercato di Porta Palazzo, infatti con la sua estensione il progetto è arrivato in nuovi quattro mercati torinesi: Porpora, Cincinnato, Borgo Vittoria e Foroni. E nella sua fase di avvio sperimentale in questi quattro mercati il progetto si è concentrato sul recupero e sulla distribuzione delle eccedenze.

Nel mercato di via Porpora, nel solo mese di novembre, sono stati 3066 i kg di frutta e verdura recuperati e distribuiti. In corso Cincinnato, sempre a novembre, sono stati salvati ben 2063 kg, mentre in Borgo Vittoria e piazza Foroni sono stati rispettivamente recuperati e ridistribuiti 2463 kg e 1259 kg.

 Raccolta differenziata

Sul fronte della raccolta differenziata, in base ai dati forniti da Amiat con cadenza mensile, i risultati sono oltre le previsioni. Nel 2016 la raccolta differenziata procedeva a rilento con una percentuale attorno al 40%. Con l’avvio del progetto già nel 2017 la percentuale era salita al 59,4%, nel 2018 al 67,5% e nel 2019 al 74,7%. Nonostante le criticità dovute alla pandemia il sistema messo a punto da Sea Soluzioni Eco Ambientali (l’azienda che in appalto gestisce il servizio di raccolta rifiuti nell’area di Porta Palazzo) ed Eco dalle Città il primo semestre del 2020 si è chiuso con una percentuale di raccolta del 77,3% e più il progetto prosegue e più le azioni di sensibilizzazione sugli ambulanti danno i suoi frutti. Infatti nel mese di novembre la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto l’83,6% con punte dell’85% nella prima settimana del mese.