Revuelta Escolar: in Spagna mobilitazione per aree scolastiche più sicure e meno inquinate

In Spagna diverse associazioni stanno realizzando ogni due settimane blocchi del traffico il venerdì all'uscita da scuola per rivendicare maggior tranquillità e sicurezza delle aree adiacenti

591

In Spagna diverse associazioni di genitori di alunni (AFA), in collaborazione con realtà di quartiere, stanno realizzando ogni due settimane blocchi del traffico il venerdì all’uscita da scuola per rivendicare maggior tranquillità e sicurezza delle aree adiacenti, con meno inquinamento e meno rumore.

La protesta inizio a Barcellona a dicembre 2020 e da allora è cresciuta senza interruzioni. Lo scorso 26 febbraio, durante il quinto consecutivo di mobilitazione, furono 63 le scuole coinvolte con 52 blocchi in quattro differenti città. Per venerdì 12 marzo sono già stati organizzati diverse azioni a Barcelona, Madrid, Bilbao, Sabadell, Badalona, Sant Cugat y Gerona. Questo è quanto gli organizzatori definiscono #RevueltaEscolar e invitano le associazioni di genitori e di quartiere ad aderire.