Rifiuti ingombranti, domenica 29 gennaio la prima raccolta del 2023 organizzata da AMA

Al via l'iniziativa "AMA il – Giornate del Riciclo”, per l'Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale, Sabrina Alfonsi, "è fondamentale il ruolo dei cittadini per fa crescere la raccolta differenziata"

659
Rifiuti ingombranti AMA

Domenica 29 gennaio si svolgerà il primo appuntamento del 2023 con la raccolta straordinaria gratuita mensile di rifiuti urbani, ingombranti, elettrici ed elettronici, organizzata da AMA in collaborazione con il TGR Lazio. Da quest’anno l’iniziativa, che giunge alla ventiquattresima edizione e dal 2000 ad oggi ha consentito ai romani di consegnare circa 42mila tonnellate di materiali, avrà un nuovo nome: “AMA il Tuo Quartiere – Giornate del Riciclo”. Agli appuntamenti in calendario parteciperanno, in alcuni siti, i volontari di associazioni, cooperative sociali e organizzazioni del Terzo Settore che promuovono progetti volti al riutilizzo dei beni usati e con le quali l’azienda ha siglato specifici protocolli di intesa. Il primo appuntamento dell’anno riguarderà tutti i municipi dispari.

Lo comunica AMA S.p.A. in una nota.

Sono previste 15 ecostazioni di raccolta. A partire dalle ore 8, i cittadini potranno consegnare i rifiuti ingombranti classici (tra cui mobili, sedie, letti, divani, scaffalature, materassi) e i RAEE (apparecchiature elettriche o elettroniche come computer, televisori, stampanti, telefonini, tablet, frigoriferi, lavatrici, condizionatori). Nelle postazioni di piazzale Clodio, via Anagnina e piazzale Cina saranno inoltre presenti Centri di Raccolta mobili presso cui saranno conferibili anche oli vegetali esausti, pile, batterie e contenitori con residui di vernici e solventi.

A Lungotevere di «Pietra Papa (municipio XI), i cittadini potranno anche donare libri usati in buono stato (esclusi testi scolastici ed enciclopedie) ai volontari dell’associazione Nuova Acropoli; a Piazzale Clodio (municipio I), a via Tovaglieri (municipio V) e a via Anzio (municipio VII) si potranno consegnare anche vecchie biciclette o parti di esse ai Ciclonauti; a Largo Nimis e via Vincenzo Tieri (municipio XV), i volontari di W.A.Y.S. onlus raccoglieranno vecchi cellulari e tablet ancora funzionanti; giocattoli e accessori per l’infanzia potranno essere donati alla cooperativa Mbolo – Insieme presso l’ecostazione di via delle Terme di Traiano (municipio I). Anche i Centri di Raccolta fissi di AMA saranno aperti di mattina, compresi quelli attivi nei municipi pari. Saranno consentiti, con il supporto della Polizia Locale di Roma Capitale, accessi scaglionati per regolare il flusso di veicoli e persone. AMA invita, quindi, i cittadini a recarsi sul posto entro le ore 12:00. I materiali raccolti verranno differenziati secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, RAEE, ecc.) e avviati alle rispettive filiere di recupero.

“Lo scopo di queste iniziative – dichiara Sabrina Alfonsi, Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale – è quello di ricordare ai cittadini che possono svolgere un ruolo fondamentale per far crescere la raccolta differenziata, perché solo una separazione dei rifiuti ben fatta all’interno dalle nostre case e il loro corretto conferimento possono contribuire ad innalzare la quantità e la qualità della raccolta, indispensabili per accrescere la percentuale di riciclo e recupero effettivo dei materiali, che è uno degli obiettivi fissati per l’Azienda nei prossimi anni. Proprio per questo, ad arricchire il consueto ventaglio di possibilità offerto da questi appuntamenti, c’è la collaborazione con enti ed associazioni del terzo settore che si occupano del recupero e del riuso dei materiali. Colgo l’occasione per ringraziare tutta la dirigenza e i lavoratori di AMA che stanno moltiplicando gli sforzi per migliorare il decoro della nostra città”.

“Questa iniziativa, giunta al ventiquattresimo anno di vita, riscuote da sempre un forte gradimento da parte dei cittadini – dichiara Daniele Pace, Presidente AMA -. Rinnovando il suo nome, che da oggi in poi sarà “AMA il tuo quartiere”, abbiamo voluto sottolineare quanto sia importante ricostruire un rapporto positivo tra l’azienda, i cittadini e i territori. Vorremmo, inoltre, che passasse forte il messaggio che l’amore per Roma deve essere dimostrato anche attraverso semplici gesti, come conferire correttamente i rifiuti ad AMA e donare gli oggetti riciclabili alle realtà di volontariato attive”.

Tutte le informazioni su cosa poter conferire, dove e quando si trovano sul sito www.amaroma.it.