Roma, raccolta rifiuti: avviato l’iter per le 15 Ama di municipio

Varato un diverso assetto delle deleghe interne centrali dell'azienda rifiuti capitolina nel segno della discontinuità (ci sarà un forte abbassamento dell’età media e una marcata componente femminile nell’ambito delle figure apicali) ed è stato avviato il processo di profonda ristrutturazione su base territoriale della governance tecnico-amministrativa dell’azienda mediante la costituzione di 15 distinte “AMA di Municipio”, ognuna delle quali avrà a capo un dirigente

644

Novità per l’azienda rifiuti di Roma. Il neo amministratore unico di AMA SpA, Angelo Piazza, ha dato il via all’iter per la ricerca del futuro direttore generale dell’azienda nominando contestualmente, per assicurare la piena continuità tecnico-amministrativa ed affrontare tutte le questioni cruciali aperte con la massima sollecitudine ed urgenza, il direttore generale facente funzioni e il vice direttore.

Inoltre è stato varato un diverso assetto delle deleghe interne centrali nel segno della discontinuità (ci sarà un forte abbassamento dell’età media e una marcata componente femminile nell’ambito delle figure apicali) ed è stato avviato il processo di profonda ristrutturazione su base territoriale della governance tecnico-amministrativa dell’azienda mediante la costituzione di 15 distinte “AMA di Municipio”, ognuna delle quali avrà a capo un dirigente.

Il nuovo assetto di responsabilità su base municipale è teso a rispondere, in maniera continuativa e diretta, alle esigenze sui servizi di igiene urbana (raccolta e spazzamento) espresse dalle differenti realtà territoriali in un’ottica di radicale e profondo cambiamento nei rapporti innanzitutto con i cittadini, che troveranno in questo modo una figura dedicata di elevato livello di responsabilità, nonché con le 15 Amministrazioni decentrate di Roma Capitale. Il nuovo direttore generale facente funzioni è Maurizio Pucci; il vice direttore Emiliano Limiti. Entrambi già dirigenti dell’Azienda.