Sanremo 2022: cosa sarebbe la musica italiana senza la carta?

In occasione della 72esima edizione del festival di Sanremo, Comieco lancia Note di Carta, una playlist tra nostalgia e curiosità per ricordarci il ruolo di carta e cartone nel quotidiano e l’importanza di dare loro una seconda vita con la raccolta differenziata e il riciclo

268

Comieco lancia una playlist di 15 brani (+1) in cui la carta gioca da protagonista

Debutta l’edizione 2022 del Festival della Musica italiana, e Comieco – Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica – lancia sul proprio canale YouTube “Note di Carta”, una playlist che guarda alla musica leggera e d’autore italiana da una prospettiva insolita: quella in cui la carta “canta”.

Cosa sarebbe la musica italiana senza la carta?” Da questa domanda nasce Note di Carta: carta e cartone, infatti, non solo forniscono agli autori l’indispensabile supporto degli spartiti, ma anche l’ispirazione per grandi successi. Lo testimoniano i 15 brani selezionati da Comieco, un campione rappresentativo di mezzo secolo di musica italiana e dei suoi principali autori, alcuni dei quali impegnati in questi giorni sul palco dell’Ariston.

Le canzoni scelte hanno in comune la presenza nel testo di riferimenti a oggetti di carta e cartone come diari, lettere, calendari, pacchi o scatole: oggetti di uso comune, che assumono significati nuovi grazie alla creatività degli artisti. Il risultato è una playlist sorprendente: la carta, infatti, riesce nell’impresa di riunire stili e stagioni diverse della musica italiana spaziando dai grandi cantautori (Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Pino Daniele) agli intramontabili Gianni Morandi, Claudio Baglioni e Umberto Tozzi, da Ligabue a Tiziano Ferro, senza trascurare “regine” indiscusse come Fiorella Mannoia, Elisa e Laura Pausini.

Non mancano le curiosità: nessuna delle canzoni selezionate, pur famosissime e pluripremiate, ha vinto a Sanremo, eccetto La Solitudine di Laura Pausini, prima classificata nel 1993 nella categoria Giovani. E proprio lei sarà ospite durante la seconda serata sul palco dell’Ariston per promuovere il suo nuovo brano: il titolo? La scatola.

Ma una potenziale sedicesima traccia della playlist arriva direttamente dalla prima serata del Festival, con la “Lettera di là dal Mare” di Massimo Ranieri.

In occasione del Festival di Sanremo, abbiamo pensato a una playlist che potesse ricordare a tutti il ruolo della carta nel nostro quotidiano, ma anche il suo contributo alla vita culturale e artistica del Paese”, commenta Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Allo stesso modo, carta e cartone sono risorse ambientali preziose e gli italiani lo sanno bene, come dimostrano i dati della differenziata e riciclo di carta e cartone 2020, con 3,5 milioni di tonnellate raccolte e 57,2 kg pro-capite. Numeri importanti, ma che ancora si possono migliorare, soprattutto in termini di qualità”.

Le tracce della playlist

  1. L’anno che verrà – Lucio Dalla
  2. Non me lo so spiegare – Tiziano Ferro
  3. Ho messo via – Luciano Ligabue
  4. La solitudine – Laura Pausini
  5. Mary – Gemelli diversi
  6. Napule è – Pino Daniele
  7. Gloria – Umberto Tozzi
  8. Gli ostacoli del cuore – Elisa
  9. C’era un ragazzo che come me, amava i Beatles i Rolling Stones – Gianni Morandi
  10. Rimmel – Francesco De Gregori
  11. I Calendari – DiMartino feat. Cristina Donà
  12. Scrivimi – Nino Buonocore
  13. Marmellata #25 – Cesare Cremonini
  14. Quello che le donne non dicono – Fiorella Mannoia
  15. Mille giorni di te e di me – Claudio Baglioni

Super ospite straniero:

Blur – Coffee and TV (Il video racconta la storia d’amore tra due cartoni del latte)