Sostenibilità urbana: le città europee in gara per i premi “Green Capital” e “Green Leaf”

Le aree urbane sono all'origine di molte delle sfide ambientali odierne - non a caso, visto che due europei su tre vivono in città. I governi e le autorità locali possono fornire l'impegno e l'innovazione necessari per affrontare e risolvere molti di questi problemi. I premi della Commissione europea sono stati pensati per premiare gli sforzi locali per migliorare l'ambiente, e quindi l'economia e la qualità della vita nelle città

831
Sostenibilità urbana

Un nuovo gruppo di città europee ha scelto di raccogliere la sfida e di partecipare al concorso per i prossimi premi “Capitale verde europea” e “Foglia verde europea”. Partecipando al concorso, le città vogliono dimostrare di essere già sulla strada della transizione verde, creando un ambiente più sano per i loro cittadini.

Per le città con più di 100.000 abitanti, le città in lizza per il Premio Capitale Verde Europea 2024 sono: Cagliari (Italia), Firenze (Italia), Košice (Slovacchia), Cracovia (Polonia), Murcia (Spagna), Prato (Italia), Sofia (Bulgaria) e Valencia (Spagna).

Per le città più piccole, a partire da 20.000 abitanti, le città in lizza per il Premio europeo della foglia verde 2024 sono: Alytus (Lituania), Aulnay-sous-Bois (Francia), Bistriţa (Romania), Elsinore (Danimarca), Errenteria (Spagna), Garges-lès-Gonesse (Francia), Sisak (Croazia), Grevena (Grecia), Treviso (Italia) e Velenje (Slovenia).

Il Commissario per l’Ambiente, gli Oceani e la Pesca, Virginijus Sinkevičius, ha spiegato che le città e le regioni sono all’avanguardia nell’attuazione delle leggi e delle politiche europee in materia di Green Deal. Ha inoltre aggiunto che è molto incoraggiante vedere che, anche in tempi difficili, molte città europee stanno lavorando con i loro cittadini per rendere il nostro ambiente urbano più pulito, più verde e più vivibile. Il percorso della transizione verde non è sempre semplice, ma è sicuramente un percorso di apprendimento e cooperazione. Mi congratulo con le candidate al Premio “Capitale verde europea” e al Premio “Foglia verde” per la loro determinazione e la loro apertura nel mostrare i loro sforzi.

I vincitori saranno annunciati il 27 ottobre 2022 durante la cerimonia di premiazione a Grenoble, capitale verde europea di quest’anno.

Le prossime fasi del concorso

Prima fase: Una giuria di dodici esperti indipendenti inizierà ora una valutazione tecnica di ogni candidatura per proporre un elenco di finalisti per ciascun premio. Gli esperti valuteranno le candidature a Capitale verde europea sulla base di 12 indicatori ambientali e le candidature a Foglia verde europea sulla base di sei aree tematiche ambientali. Nell’estate del 2022 verrà annunciata una rosa di città finaliste per entrambi i premi.

Seconda fase: in ottobre, le città finaliste saranno invitate a partecipare davanti a una giuria internazionale, presieduta dalla Commissione europea. Le città finaliste presenteranno alla giuria la loro strategia di comunicazione e un piano d’azione su come intendono realizzare l’anno di Capitale verde europea, in caso di vittoria.

Premi: La vincitrice della Capitale verde europea riceverà un premio finanziario di 600.000 euro per attuare azioni chiave in sei settori: rifiuti, acqua, qualità dell’aria, rumore, biodiversità e suolo. Il titolo di Foglia verde europea viene assegnato a una o due città. Ogni vincitore riceve un premio finanziario di 200.000 euro.

Quali sono i vantaggi?

Essere una Capitale Verde Europea o una Foglia Verde Europea comporta molti vantaggi anche dopo la fine dell’anno in cui è stata designata “vincitrice”. I vincitori ricevono attenzione su scala europea o addirittura internazionale e creano uno spirito di ottimismo nella loro città, che attira più investitori, più sostegno nazionale e cittadini orgogliosi di farne parte. Ulteriori informazioni di base possono essere lette nella nostra cartella stampa.

Qui è possibile scaricare il pdf per saperen di più dei due concorsi.