Spagna, dal 1° settembre treni gratis e sconti del 50% su autobus e metro

Come annunciato a luglio dalla ministra dei Trasporti, Raquel Sanchez, dal primo settembre al 31 dicembre 2022, i viaggiatori potranno viaggiare gratuitamente a bordo di vari treni della rete ferroviaria pubblica, Renfe. I passeggeri potranno usufruire di sconti del 100% sugli abbonamenti per i servizi a breve e media distanza (meno di 300 chilometri), ma non per la rete ad alta velocità del Paese, per la quale sono previste altre forme di agevolazioni

1083
Spagna treni gratis

Il governo spagnolo ha annunciato a luglio un pacchetto di misure sociali per il risparmio energetico, in risposta alle crescenti preoccupazioni per l’impatto economico e sociale della guerra in Ucraina. Il paese sta affrontando come tutta Europa le conseguenze della profonda crisi energetica, aggravata dal conflitto: l’inflazione è al 10%, i prezzi dell’energia elettrica e del gas hanno raggiunti livelli esorbitanti. Tra le altre cose, l’esecutivo Sanchèz ha deciso di puntare molto sul trasporto pubblico.

A partire dal 1° settembre, ci sarà una forte riduzione nel prezzo dell’abbonamento mensile per autobus e metropolitana. Inoltre, chi viaggerà sui treni regionali (Cercanias) con frequenza potrà usufruire addirittura di un abbonamento gratuito, mentre chi usa con frequenza i treni interregionali e i treni alta velocità (AVE) potrà beneficiare di sconti fino al 50%.

Treni gratis, come funziona

In Spagna, i treni regionali urbani ad alta frequentazione sono noti come Cercanias. Questi treni servono le aree metropolitane, collegandole anche alle aree urbane più esterne. Sono gestiti dalla società ferroviaria Renfe. A partire dal 1° settembre 2022, sarà possibile beneficiare della gratuità degli abbonamenti Renfe per spostarsi nel proprio nucleo regionale Cercanias.

Come indicato sulla pagina web di Renfe, sarà necessario pagare un importo di 10 euro, una sorta di “caparra” (fianza) che verrà rimborsata interamente se il viaggiatore avrà effettuato, entro il 31 dicembre, almeno 16 viaggi. Importante validare l’abbonamento fin dal primo viaggio. Per chi farà meno di 16 viaggi in questi 4 mesi che ci attendono fino alla fine del 2022, l’importo sarà quindi di soli 10 euro. Per l’acquisto si può usare l’app o il sito Renfe e bisogna registrarsi.

Renfe consiglia di acquistare i titoli via web, o di recarsi in biglietteria prima del 5 settembre (sono previste grandi code).

Treni a media distanza e ad alta velocità

Anche per i treni di media distanza il procedimento è simile. Se si effettuano almeno 16 viaggi su una certa tratta, verranno rimborsati 20 euro.

Renfe ha annunciato che, a partire dal 1° settembre, gli abbonamenti alla sua alta velocità “Avant” saranno ridotti del 50%. Questa riduzione sarà valida per tutti coloro che utilizzano frequentemente questo servizio e si estenderà fino al 31 dicembre.

Sconti su abbonamenti a autobus e metro

A partire da questo mese, i viaggiatori che usano i mezzi pubblici in alcune delle più grandi città spagnole potranno usufruire di sconti sugli abbonamenti mensili. Barcellona, Bilbao, Madrid e Palma de Mallorca offriranno sconti del 50% sugli abbonamenti, mentre a Málaga lo sconto sarà del 40%. Altre città offriranno sconti fino al 30%, in base alle disposizioni del governo Sanchez. I dettagli su come ottenere questi sconti variano da città a città, ma possono essere trovati seguendo questo link.