Torino, le associazioni ambientaliste: “È ora di riattivare la ZTL per la salute di cittadine e cittadini”

Appello al Comune: "In attesa di vedere un nuovo progetto di ZTL, più efficace e con una maggiore estensione oraria e territoriale le associazioni ambientaliste e per la mobilità attiva chiedono il ripristino della ZTL sospesa fino al 26 febbraio per l’emergenza sanitaria"

999

Le associazioni chiedono il ripristino della ZTL, sospesa durante l’emergenza sanitaria fino al 26 febbraio, in attesa di un nuovo piano

In attesa di vedere un nuovo progetto di ZTL, più efficace e con una maggiore estensione oraria e territoriale – e la ZTL di Torino ha una durata di sole tre ore e  prevede deroghe tali da ridurre ancora di più le ridotte ricadute sull’inquinamento -, le associazioni ambientaliste e per la mobilità attiva* chiedono il ripristino della ZTL sospesa fino al 26 febbraio per l’emergenza sanitaria.

In attesa di vedere le proposte per una nuova ZTL e vedere valutati – dati alla mano – i pro e i contro sotto vari punti di vista, le associazioni auspicano il ripristino immediato della ZTL, così come già avvenuto a Milano e nelle altre città: l’obiettivo dev’essere di contribuire con ogni azione al miglioramento della qualità dell’aria, per ridurre i rischi per la salute umana e risparmiarci l’ennesima costosa procedura di infrazione di cui si è ampiamente parlato in questi giorni.

È il momento di agire, di invitare chi può ad usare la bicicletta e di mettere in atto i dovuti controlli per far rispettare i provvedimenti già formalizzati, dal rispetto delle aree pedonali a quello del limite di velocità dei 20 km/h nei controviali; obbligare al rispetto delle strade scolastiche e osservare i divieti di transito di fronte alle scuole negli orari di ingresso e uscita degli allievi, sia facendo rispettare quelle già in essere sia realizzandone di nuove, così come richiesto da un centinaio di istituti scolastici cittadini.

In attesa di azioni più radicali, di programmi strutturali, ogni possibile intervento di riduzione delle emissioni va messo in pratica per migliorare la situazione e dimostrare un impegno fattivo per un miglioramento della qualità dell’aria che tutti respiriamo.  

*Firme:

Bike Pride Fiab Torino

Comitato Torino Respira 

Comitato Provinciale di Torino per l’UNICEF

Ecoborgo Campidoglio – Torino

Fiab Torino Bici & Dintorni

Greentoso a.s.d.

Legambiente greenTO APS

Pedaliamo Insieme Fiab Torino

Pro Natura Torino

Sequs – Sostenibilità Equità Solidarietà Circolo di Torino