Veneto, 700mila euro ai comuni per rimozione e smaltimento rifiuti

Nuovo bando approvato dalla regione, rivolto sia ad aree di proprietà dei comuni sia ad aree private dove l'ente territorialmente competente interviene in sostituzione e in danno del soggetto obbligato inadempiente. Il contributo potrà essere chiesto per lo smaltimento di rifiuti pericolosi e garantisce la copertura dell'80% della spesa su interventi che prevedano una spesa minima di 5mila euro e che non superi 100mila euro

352

La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Gianpaolo Bottacin, ha approvato un nuovo bando in materia di rifiuti rivolto alle amministrazioni comunali, che prevede l’assegnazione di contributi a sostegno di interventi di rimozione e smaltimento. “Raccogliendo le esigenze del territorio – spiega l’Assessore all’Ambiente – con questo bando cerchiamo di dare risposta ad alcune criticità ambientali legate al rinvenimento di rifiuti. Situazioni che, pur non comportando generalmente una reale contaminazione di matrici ambientali, determinano tuttavia gravosi impatti a danno dell’area interessata, precludendone spesso l’ordinaria fruibilità”.

Da qui la necessità di azioni che prevedono lavori di scavo, asporto e avvio a recupero o smaltimento dei rifiuti per ripristinare le zone interessate dall’intervento. “Con il bando, rivolto sia ad aree di proprietà del Comune sia ad aree private dove l’ente territorialmente competente interviene in sostituzione e in danno del soggetto obbligato inadempiente, – continua l’Assessore – mettiamo a disposizione dei Comuni 700mila euro. Il contributo potrà essere chiesto per lo smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi e garantiremo la copertura dell’80% della spesa su interventi che prevedano una spesa minima di 5mila euro e che non superi 100mila euro”.

Il termine di presentazione delle domande è il 30 settembre 2022, mentre le attività oggetto di finanziamento dovranno essere concluse entro il 31 dicembre. “Anche in questa occasione – conclude l’Assessore all’Ambiente – attiviamo un importante aiuto in favore delle amministrazioni locali destinando loro preziose risorse in un momento di grave difficoltà per i bilanci comunali e non solo. Al contempo, con questa ulteriore iniziativa in materia di rifiuti, confermiamo la nostra assoluta attenzione ad ogni aspetto della tutela ambientale”.