A Viareggio la prima nazionale dello spettacolo ‘Non c’è un Pianeta B’

Presentato in anteprima nazionale nell’ambito del Viareggio Eco-Village, lo spettacolo voluto da RICREA per sensibilizzare i cittadini sui vantaggi del riciclo degli imballaggi d’acciaio attraverso la raccolta differenziata

566

Presentato in anteprima nazionale nell’ambito del Viareggio Eco-Village, la manifestazione che trasforma la Perla della Versilia dal 20 luglio al 10 agosto in un villaggio turistico eco sostenibile, “NON C’E’ UN PIANETA B”, lo  spettacolo voluto da RICREA per sensibilizzare i cittadini sui vantaggi del riciclo degli imballaggi d’acciaio attraverso la raccolta differenziata.

Lo Spettacolo-Concerto ha alternato reading, aneddoti e approfondimenti sulla sostenibilità, interpretati da Roberto Cavallo, alla musica della band pinerolese La Quadrilla Folk Band.

Biodiversità, prelievo delle risorse, rifiuti, inquinamento e riciclo sono le parole chiave che si sono susseguite a ritmo di musica.

La protagonista, al centro della scena, è stata una latta d’acciaio, a simboleggiare gli imballaggi che proteggono i nostri alimenti e non solo, una latta che se dispersa nell’ambiente genera problemi, ma, al contrario, se correttamente conferita nella giusta raccolta genera economia, dà lavoro fa risparmiare materie prime, energia, acqua, emissioni, perché… non c’è un pianeta B”.

In tutto il periodo del Viareggio Eco-Village si alterneranno giochi e laboratori, dalla Passeggiata alla Pineta di Ponente passando per il giardino di Villa Paolina, comune denominatore far divertire diffondendo la cultura del riciclo. Un progetto organizzato dal Comune di Viareggio con la collaborazione di Sea RisorseSea Ambiente e i consorzi nazionali Corepla, Ricrea e Cial.

«EcoVillage si inserisce nell’ambito delle attività educative e culturali, centrali nella strategia rifiuti zero – commenta l’assessore con delega all’Ambiente Federico Pierucci -, e propone un programma di attività dedicate alle famiglie e ai bambini. L’obiettivo è quello di unire il mondo del gioco e dello spettacolo alla sensibilizzazione ambientale: niente meglio di pensare ad un villaggio turistico che rappresenta il connubio tra natura e divertimento».

«L’educazione ambientale è una delle attività di Sea Risorse – spiega la presidente Valentina Ceragioli -: da sempre durante l’anno scolastico prepariamo incontri con i ragazzi per insegnare che gli oggetti non hanno una sola vita, tutto può essere riciclato e inserito nel circolo del riuso. Nell’ultimo anno, a causa della pandemia, non è stato possibile andare nelle scuole e incontrare gli studenti, quindi abbiamo deciso di organizzare una manifestazione itinerante, diversa, estiva e all’aperto. Un modo per coinvolgere i più giovani che poi sono il futuro del nostro pianeta». 

Viareggio Eco Village si chiuderà con una caccia al tesoro organizzata in collaborazione con tutti e tre i Consorzi e con il supporto della Croce Verde Viareggio: i ragazzi dovranno recuperare tutti i rifiuti da imballaggio dispersi in pineta. L’appuntamento è per il 10 agosto, alle 17,30, sempre in pineta di Ponente.

Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito e organizzate nel rispetto della normativa anti Covid.