Anche le scuole coinvolte in attività di risparmio energetico per “M’illumino di meno”

Il ministero dell’Istruzione ha inviato alle scuole una circolare per promuovere attività e momenti di approfondimento sul risparmio energetico e sull’educazione a corretti stili di vita in occasione di “M’illumino di meno“, la XVIII Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata e promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio 2 con Rai per il Sociale, che quest’anno si terrà l'11 marzo

787
scuolabus

Il ministero dell’Istruzione ha inviato alle scuole una circolare per promuovere attività e momenti di approfondimento sul risparmio energetico e sull’educazione a corretti stili di vita in occasione di “M’illumino di meno“, la XVIII Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata e promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio 2 con Rai per il Sociale, che quest’anno si terrà l’11 marzo.

Questo – sottolinea il ministero in una nota – “anche in coerenza con il Piano nazionale ‘RiGenerazione scuola’”, “promosso dal MI con l’obiettivo di rigenerare la funzione educativa della scuola, per ricostruire il legame fra le diverse generazioni, per insegnare che lo sviluppo è sostenibile se risponde ai bisogni delle generazioni presenti e non compromette quelle future, per imparare ad abitare il mondo in modo nuovo”.

L’11 marzo, oltre al consueto spegnimento simbolico delle luci, quest’anno studentesse e studenti, in occasione di “M’illumino di meno”, potranno fare la loro parte nella creazione del primo bosco diffuso aderendo al progetto “Un albero per il futuro” (attraverso il link https://unalberoperilfuturo.rgpbio.it/), organizzato in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e gestito dal Raggruppamento Carabinieri biodiversità. Tra gli alberi che le scuole potranno piantare, ci saranno anche le talee ricavate dall’Albero di Falcone, il ficus davanti alla casa dei giudici Giovanni Falcone e Francesca Morvillo.