L’informazione sulle bioplastiche ha un nuovo alleato: on line il nuovo sito BIOREPACK

Il Consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile presenta il suo nuovo sito internet biorepack.org: un portale nel quale cittadini, istituzioni, enti pubblici, stakeholder e operatori dell’informazione possono trovare tutte le informazioni utili sul trattamento del fine vita dei materiali compostabili

431
Vietate le buste di plastica in base ad una direttiva europea, le persone iniziano ad usare sacchetti in materiali alternativi o biodegradabili, oggi, 3 gennaio 2010, a Roma. Le nuove norme sono al via in tutta Italia. ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

Fornire a cittadini, istituzioni, Pubbliche amministrazioni locali e nazionali, addetti ai lavori, gestori degli impianti di trattamento rifiuti e operatori dell’informazione una piazza digitale nella quale fornire in modo chiaro, semplice e tempestivo tutto ciò che ruota attorno al mondo delle bioplastiche compostabili e del loro trattamento nel fine vita. Con questi obiettivi è stato realizzato il nuovo sito di BIOREPACK (www.biorepack.org), consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile. 

“Il nostro consorzio – spiega il presidente di BIOREPACK, Marco Versari – ha tra i suoi compiti statutari quello di agevolare la divulgazione delle informazioni relative al corretto conferimento delle bioplastiche compostabili insieme all’umido domestico. Non è solo una questione tecnica ma è un compito educativo essenziale per trattare correttamente una componente importante dei rifiuti urbani (la FORSU rappresenta il 40% del totale dei rifiuti prodotti dai cittadini) e per agevolarne la trasformazione in compost di qualità, fertilizzante naturale estremamente utile per restituire salubrità ai nostri terreni agricoli. Avere un sito che presenti nel modo più chiaro e corretto possibile le nostre attività è un biglietto da visita indispensabile”.

Tra l’altro, i contenuti del sito saranno disponibili anche in inglese. Una scelta ben precisa perché, sottolinea Versari, “in questo modo vogliamo essere ambasciatori di un’eccellenza tutta italiana che può essere mutuata in Europa. Nelle nostre intenzioni il sito vuole essere un punto di riferimento per spiegare i vantaggi, ambientali, economici e sociali dell’innovativo modello italiano di responsabilità estesa del produttore”.

Per realizzare il proprio sito web, BIOREPACK si è rivolta a Imageware, agenzia di comunicazione specializzata nei servizi per il business e la brand reputation. Il risultato è un sito che aiuta l’utente a individuare con rapidità tutte le novità sugli argomenti che gli interessano maggiormente. Cittadini, enti pubblici, aziende interessate possono così “atterrare” nelle pagine di snodo dedicate ai diversi argomenti e possono così arrivare a individuare tutte le informazioni necessarie. 

Molto rilevante la pagina di contenuti per i media: da articoli e pubblicazioni sul mondo delle bioplastiche e sulle attività del consorzio, ai comunicati stampa, fino ai press kit foto e video per agevolare il lavoro delle testate giornalistiche interessate. Il sito consente poi di approfondire la lettura di post social, dei contenuti delle newsletter, può ospitare eventi e webinar e consente di integrare video caricati su YouTube.

Ma altrettanto importante è la sezione che fornisce informazioni ai Comuni e agli operatori da loro delegati per le attività di raccolta rifiuti sulle procedure per sottoscrivere la convenzione con BIOREPACK. In base all’accordo firmato lo scorso anno con ANCI infatti il Consorzio riconosce corrispettivi economici che coprono i costi di raccolta, trasporto e trattamento ai Comuni che si impegnano a raccogliere e avviare a riciclo organico i rifiuti d’imballaggio in bioplastica compostabile (rigide e flessibili) conferiti dai cittadini insieme alla frazione umida urbana.