Come risparmiare e dare il proprio contributo per la tutela dell’ambiente

181

A prescindere che ci si trovi in periodi di ristrettezze economiche o meno, è sempre consigliabile contenere il consumo di energia presso la propria abitazione. Contenendo il consumo di energia, infatti, non solo avrete la possibilità di risparmiare denaro, senza particolari sforzi o sacrifici, ma soprattutto potrete fare qualcosa di utile per l’ambiente. Detto ciò, ecco qualche consiglio pratico su come limitare il consumo di energia nella vostra abitazione.

Scegliere detersivi e detergenti eco-compatibili

I danni a breve e lungo termine che i detersivi chimici tradizionali provocano sull’ambiente e sulla nostra salute sono riconducibili a gesti quotidiani necessari, come la pulizia della casa, lavare i piatti, fare lo shampoo e fare il bucato. I prodotti chimici tradizionali che si trovano in commercio nella grande distribuzione minano la nostra salute e possono essere causa di danni irreversibili all’ambiente, poiché nella loro composizione sono presenti materiali nocivi e tossici.

Oltre ad essere causa di inquinamento in quanto contenenti sostanze tossiche non biodegradabili, i prodotti tradizionali per la detergenza della casa possono essere causa di malattie allergiche, eczemi e dermatiti da contatto. Formulati con materie prime di origine vegetale, rinnovabili, a basso impatto ambientale e perfettamente eco-compatibili, i detersivi biodegradabili non contengono addensanti, profumi di sintesi, sbiancanti ottici, materie prime di origine animale, derivati petrolchimici, fosfati e coloranti.

Con l’utilizzo di prodotti ecologici possiamo pertanto dare il nostro contributo per la tutela dell’ambiente e salvaguardare la nostra salute. Scegliere detersivi eco-compatibili significa rispettare sia l’ambiente che la propria salute, evitando che le sostanze tossiche per gli organismi acquatici finiscano negli scarichi e che l’epidermide assorba le sostanze nocive che si vanno a depositare nelle fibre dei tessuti.

Estremamente efficaci ed ideali anche per il lavaggio dei capi delicati, i detersivi ecologici sono pratici da usare e perfettamente dermocompatibili. I detergenti per pavimenti e superfici dure non necessitano di risciacquo. Nella composizione dei detersivi ecologici non devono essere presenti sbiancanti ottici, sostanze chimiche che creano un effetto ottico in grado di far percepire di colore bianco splendente capi che invece hanno un colore tendente al grigio o al giallo. L’effetto degli sbiancanti ottici consiste sostanzialmente in un aumento della luce riflessa ed un conseguente aumento del grado di bianco che viene percepito.

Inoltre, gli sbiancanti ottici si smaltiscono lentamente e con grande difficoltà. Per ridurne l’impatto sull’ambiente e sulla salute è pertanto opportuno evitarne l’utilizzo.

Installare un impianto a gas sulla propria auto

Considerato un combustibile pregiato ed uno dei più ecologici, il metano è un idrocarburo che troviamo in molti gas naturali. I livelli di emissioni gassose rilasciati da un motore alimentato a Metano sono inferiori a quelli previsti dalle norme comunitarie vigenti in materia di inquinamento. Grazie a queste caratteristiche, sia il GPL che il Metano consentono di ottenere ottime prestazioni in termini di potenza, buon funzionamento del motore e bassi consumi.

Evitare il phantom load

Avete mai sentito parlare del phantom load? Si tratta dell’energia consumata dai dispositivi elettronici, anche quando gli stessi non sono in funzione. Apparecchi e dispositivi con la spina sempre attaccata consumano una quantità extra di energia ogni giorno, senza che nemmeno ve ne rendiate conto, in quanto, di fatto, gli apparecchi sono spenti per la maggior parte del tempo.

Il televisore, la lavatrice e il forno a microonde, per esempio, consumano anche quando sono spenti se la spina rimane attaccata alla corrente. Lo stesso vale per il computer che usate per lavorare, navigare su internet e dedicarvi allo svago con giochi online e scommesse sportive, così come per le console che utilizzate per giocare con i videogame, per i caricabatterie di cellulari e tablet, per la macchina del caffè e molti altri elettrodomestici. Ricordarsi di staccare sempre la spina dei dispositivi che non si stanno utilizzando è un piccolo gesto che può contribuire al risparmio.

Utilizzare lampade compatte a risparmio energetico

Innanzitutto, è consigliabile sostituire le lampadine presenti nella vostra casa con lampade fluorescenti compatte a risparmio energetico, che hanno un costo leggermente superiore alle lampadine standard, ma durano più a lungo.

Sostituire i filtri dei rubinetti

È altrettanto importante sostituire i filtri dei rubinetti con degli articoli nuovi, che consentano di utilizzare una quantità minore di acqua.

Evitare docce troppo lunghe

Un altro modo per risparmiare il consumo di acqua è quello di evitare docce eccessivamente lunghe, evitando di trattenervi nel box doccia oltre i 7-10 minuti. In questo caso, può essere utile posizionare un timer da cucina nella stanza da bagno e utilizzarlo per evitare docce troppo lunghe